Bullismo, scende in campo Totti

Serie A

Il capitano della Roma guida il Dream Team di stelle unite a Telefono Azzurro contro il fenomeno del bullismo

Francesco Totti, insieme all’olimpionico Alex Zanardi e allo zar del volley italiano Ivan Zaytsev, è fra i testimonial della campagna #Nonstiamozitti: fino al 7 febbraio (Giornata Nazionale contro il Bullismo) tutti in campo a difesa di bambini e adolescenti colpiti da un fenomeno dilagante, il bullismo. Telefono Azzurro è punto di riferimento dal 1987 nella difesa dei diritti dei bambini e adolescenti. La campagna social prende il via con la pubblicazione del primo video messaggio, firmato Francesco Totti.

#Nonstiamozitti – E’ un hashtag che porta con sé messaggi e consigli dei testimonial rivolti ai rispettivi fan, chiedendo loro di non soccombere a una piaga sociale sempre più dilagante e a testimoniare, parlare, denunciare e confidarsi alle linee dell’associazione (l’1.96.96 o in chat su azzurro.it) o a chi ritengano opportuno, pur che venga rotto l’insormontabile muro dell’omertà, che sfocia nella maggior parte dei casi in gesti estremi con conseguenze perenni a livello fisico e mentale.

"Abbiamo chiesto ai beniamini dei più giovani di aiutarci tramite il loro codice a veicolare una serie di messaggi nel tentativo di tamponare un’emergenza dai risvolti spesso tragici, a causa del muro di silenzio che spesso accompagna situazioni di violenza - ha dichiarato Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro e docente di Neuropsichiatria Infantile -. #Nonstiamozitti è la preghiera per porre fine alle cause drammatiche legate all’immediato presente delle vittime, ma con forti ripercussioni nel futuro degli uomini e le donne di domani".

Un caso al giorno - Telefono Azzurro gestisce almeno un caso di bullismo/cyberbullismo al giorno, contrastando il fenomeno con azioni concrete grazie al suo Centro Nazionale di Ascolto e al prezioso lavoro condotto nelle scuole. Solo una minoranza però, si confida e informa gli adulti delle violenze che sono costrette a subire. Per questo motivo è fondamentale rompere il silenzio e aiutare le vittime a superare la vergogna e a capire che solo parlando potranno interrompere la spirale di violenza in cui sono coinvolte.

Coinvolgere tutti - Telefono Azzurro ritiene che per combattere il bullismo la migliore strategia è coinvolgere gli studenti - bulli inclusi - il gruppo classe, gli insegnanti, i genitori, la comunità intera, affinché tutti possano accorgersi di quanto accade e rispondere in maniera adeguata e tempestiva. Per combattere questo pericoloso silenzio è fondamentale anche il coinvolgimento delle Istituzioni.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche