Milan-Napoli, il "derby" di Belen: per chi tiferà?

Serie A

Alfredo Corallo

Belen e le sue tante passioni calcistiche (foto da Instagram)
belen_cover_instagram

La bellissima showgirl è stata una tifosa genoana (per Borriello), e poi "a metà" tra l'Inter degli argentini e il Napoli dell'ex marito Stefano De Martino. Ma adesso che sta con il milanista Iannone, per chi farà il tifo al Meazza?

Belen è una tifosa confusa e felice. Ed è stata un'operazione divertente ricostruire e mettere insieme le risposte che negli anni ha concesso sulla sua "camaleontica" fede calcistica: genoana per amore di Borriello; interista per l'amico Zanetti e i connazionali argentini; napoletana per l'ex marito Stefano, Maradona e il suo bisnonno. Inoltre, non ha mai dichiarato di essere juventina (o romanista), avrebbe potuto, per "mire espansionistiche" (talmente "trasversale" da non averne avuto necessità, a maggior ragione oggi che è una star assoluta, tra televisione e social). Domanda: ma ora che è fidanzata con il milanista Andrea Iannone, per chi tiferà stasera al Meazza tra Milan e Napoli? Belen, non sarà mica diventata rossonera...

Sempre forza #milan è sempre una grande emozione!! #forzamilan #maniac #ai29 @acmilan

Una foto pubblicata da Andrea Iannone (@andreaiannone) in data:

Tifo Genoa! La sua prima relazione importante in Italia l'ha avuta con Marco Borriello. La coppia "naufragò" alla fine del 2008 - dopo 5 anni - per un presunto bacio/flirt della showgirl sull'Isola dei famosi con Rossano Rubicondi, ex marito-toyboy di Ivana Trump. "Non credo al pettegolezzo, credo a Belen - raccontò in quel dicembre il bomber a Vanity Fair - e so che lei, con questa storia, ci ha giocato. La conosco bene, lei è così: certi atteggiamenti affettuosi da femmina latina che si lascia trascinare, e che spesso viene ovviamente fraintesa, sono stati per anni occasione di litigio. Non è questione di corna e di orgoglio del maschio ferito, ma il problema è un altro: lei è convinta che tutta questa messa in scena faccia parte del suo lavoro, della sua vita. Io non voglio campare così".

La stagione precedente era stata la migliore in serie A per l'attuale centravanti del Cagliari, terzo (19 reti) nella classifica dei marcatori alle spalle di Del Piero e Trezeguet, numeri che gli valsero la convocazione in Nazionale e il ritorno nel Milan. Qualche giorno prima dell'intervista, la Rodriguez, sollecitata dai giornalisti al Motorshow di Bologna su un'eventuale "cotta" per i rossoneri (alla luce del trasferimento dell'attaccante a Milanello) se la cavò con una risposta in supercazzola style: "Sono una grande tifosa del Genoa e un po' del Napoli, mai tenuto per il Milan. E sarò in tribuna a vedere il derby con la Sampdoria. Lo scudetto? Lo vincerà l'Inter". Come se fosse antani.

Una foto pubblicata da Marco Borriello (@marcoborriello) in data:

Tifo per i calciatori argentini dell'Inter, ma anche un po' per il Napoli. Nel 2010 - in piena "tempesta ormonale" con Fabrizio Corona - fu scelta dalla Tim per gli spot che lanciavano la nuova stagione del campionato. E a Calcio 2000, ammise: "In realtà non sono una grande esperta di questo sport, anche se mi piace molto e dopo cinque anni accanto a un calciatore professionista (Borriello, ndr) almeno un calcio al pallone ho imparato a darlo. Per chi tifo? Per l'Inter". Qualche anno più tardi (dicembre 2013), in occasione della cena natalizia della Fondazione Pupi, ospite di Javier Zanetti insieme al marito Stefano De Martino, confermò la sua simpatia per i colori nerazzurri (ma non solo...): "Tifo l'Inter perché ci giocano tanti argentini, diciamo che tifo per i calciatori. Ma anche un po' per il Napoli...".

Erano i giorni della "telenovela" Icardi-Wanda-Maxi Lopez, e Belen - che nel frattempo era diventata mamma di Santiago e moglie del ballerino di Torre Annunziata - diede seriamente l'impressione di essere all'oscuro dei rumors (strano, ma vero): "Non so di cosa stiate parlando!". Nella notte, "spogliata" dello scollatissimo abito dorato che quella sera mandò tutti in estasi (compreso chi scrive), eccola su Instagram con la maglia del capitano, il suo preferito. E i napoletani non la presero benissimo...

Gracias!!!!!

Una foto pubblicata da María Belén Rodriguez (@belenrodriguezreal) in data:

Tifo Napoli! Anzi, tifo Napoli e Inter, si può? Così, appena un mese dopo, sul lungomare di via Caracciolo per una pizza con il marito, come nella migliore tradizione della canzone partenopea ("Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto...") "scorda" il suo passato da interista, ma per ammore: "Stefano tifa per il Napoli e ora non posso fare a meno di farlo anche io". Ma è nel gennaio del 2015 - alla presentazione del film "Non c'è due senza te" - che si gioca il "jolly" e ricorda di avere del sangue azzurro nelle vene, rischiando la chiamata in Nazionale del ct Antonio Conte: "In realtà ero già tifosa del Napoli, perché il mio bisnonno è napoletano e quindi è da lì che parte l'affetto per questa squadra, anche prima di conoscere Stefano". A settembre (sempre del 2015), in previsione di Napoli-Juve, le fu chiesto chi preferisse tra l'allora "re" del San Paolo Higuain e Dybala: "Naturalmente il Pipita!". Ma poi gelò tutti, ancora una volta: "Comunque sono tifosa sia del Napoli che dell'Inter, non si può?". Tu può.

 

 
(foto Kikapress)

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport