Palermo, ufficiale Sunjic. Si ferma Fulignati

Serie A
sunjic_palermo

I ronanero a grandi passi verso la complicata sfida di domenica contro l'Inter: mentre è arrivato il nuovo difensore Sunjic e Hiljemark è pronto a partire, si ferma in allenamento il portiere Fulignati

La lunghissima settimana del Palermo è pronta vivere le sue ultime battute, probabilmente le più difficili: al Barbera domenica arriverà l’Inter, di gran lunga tra le squadre più in forma della Serie A. In panchina ci sarà Eugenio Corini, confermato nella giornata di martedì dal presidente Zamparini. Non ci saranno invece in campo Rajkovic, Sallai ed Embalo, ancora alle prese con i rispettivi infortuni. Intanto è stato ufficializzato Toni Sunjic, rinforzo difensivo arrivato dallo Stoccarda.

Punto infortunati - Seduta d'allenamento nella giornata di venerdì per il Palermo, che ha proseguito oggi il percorso d'avvicinamento verso il match di domenica contro l'Inter. Per i rosanero, al ''Tenente Onorato'' di Boccadifalco, dopo i consueti esercizi di riscaldamento una seduta tecnico-tattica in campo. L'allenamento si è concluso con una partita in porzione ridotta del campo. Slobodan Rajkovic e Roland Sallai si sono sottoposti alle cure dei fisioterapisti, lavoro differenziato invece per Carlos Embalo. Andrea Fulignati a causa di uno scontro di gioco ha subito un trauma alla mano destra. L'esame diagnostico effettuato nel pomeriggio ha confermato il sospetto clinico del Dott. Francavilla: infrazione base del IV metacarpo.

Hiljemark in uscita - Lo svedese, come confermato anche dal ds Salerno in conferenza stampa, è a un passo dall’addio. Il centrocampista è conteso tra Roma, Torino e Dinamo Kiev, con quest’ultima più avanti delle altre nella trattativa con i rosanero. Nel frattempo il Palermo ha ufficializzato Toni Sunjic, il secondo nuovo del mercato di gennaio. Prima di lui Stefan Silva, attaccante svedese.

Il ds Salerno suona la carica - In settimana è stato ufficializzato Nicola Salerno come nuovo ds rosanero: “Sono sempre stato abituato a lavorare in situazioni difficili, questo fa parte anche delle realtà in cui ho lavorato. Son venuto per cercare di rimettere a posto la situazione in base alle mie possibilità, la squadra ha delle qualità che non ha espresso al massimo. Ho visto la vittoria di Genova, se si fosse data continuità a questa magari sarebbe cambiata qualcosa anche a livello mentale. Possiamo salvarci, ne sono convinto. Corini? Mi auguro possa fare risultati anche in un momento difficile come questo, la piazza logicamente pretende tanto e quindi bisogna rimboccarsi le maniche. I risultati positivi potrebbero riportare anche i tifosi vicino a noi e dovremmo cercare di restare attaccati alla zona calda”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche