Dzeko stende il Cagliari, ancora un 1-0 della Roma

Serie A

Il 14° gol in campionato del bosniaco regala ai giallorossi la settima vittoria nelle ultime otto giornate. La squadra di Spalletti tiene il passo della Juve (distante un punto ma con una gara in meno), e risponde al Napoli

ROMA-CAGLIARI 1-0

55' Dzeko

Cronaca e tabellino del match

Questa volta basta Dzeko. Nel posticipo della 21^ giornata di Serie A, la Roma batte il Cagliari e sale a 47 punti in classifica. Con il terzo 1-0 di fila, i giallorossi tengono il passo della Juve, distante una sola lunghezza, ma con una gara in meno, e rispondono al Napoli di Sarri che li aveva momentaneamente agganciati al sabato, dopo la vittoria contro il Milan. Con 13 vittorie casalinghe consecutive, la Roma di Spalletti eguaglia anche un record: l’ultima fascia di successi così lunga risaliva al novembre 1930. Per i giallorossi, però, piegare un buon Cagliari non sarà affatto semplice. Nonostante abbiano subito 44 gol in campionato prima del via, i sardi giocano un primo tempo perfetto in fase difensiva. La Roma costruisce gioco ma non riesce ad avere la lucidità necessaria sotto porta per sbloccare la partita. Non aver subito ancora gol, per la quinta volta nelle ultime sette gare, fa sperare ancora nello Scudetto Luciano Spalletti. I giallorossi hanno infatti confermato la capacità, già vista nelle ultime giornate, di soffrire e poi colpire al momento giusto. Come una grandissima squadra, appunto.

Il protagonista - Dopo i tanti errori di Udine, Edin Dzeko mette a segno il suo 14° gol in Serie A. Il ventesimo in stagione. Ma soprattutto raggiunge Messi in una particolare “classifica”: con la Pulce, il bosniaco è il giocatore che ha segnato più gol in casa (14) nei top-5 campionati europei. Peccato che avrebbe potuto anche segnare il 15°, ma all’84’ ha colpito una traversa (il quinto legno in campionato). Numeri che confermano come la presenza in area di Dzeko sia davvero costante. E la Roma ha trovato in questa stagione il bomber vero che cercava da tempo.

Le scelte - Spalletti parte con l’ormai collaudato 3-4-2-1, con Nainggolan e Perotti dietro a Dzeko. Fazio guida la difesa formata da Manolas e Rudiger. A centrocampo De Rossi e Strootman centrali, mentre Bruno Peres e Emerson agiscono sulle fasce. Nonostante i numeri fuori casa non siano molto favorevoli al suo Cagliari (quattro punti ottenuti in tutto il campionato), Rastelli vuol provarla a vincere. Nel suo 4-3-1-2 Barella agisce alle spalle di Borriello e Farias.

Sorpresa Cagliari - A inizio gara, il Cagliari mostra subito di non voler restare a guardare. E aggredisce la Roma. Presto però, i giallorossi prendono in mano il pallino del gioco e costruiscono diverse azioni di gioco. Al 23’ Bruno Peres vola sulla destra e serve al centro Dzeko, il bosniaco però arriva tardi e manca l’appuntamento col pallone. Al 31’ De Rossi serve ancora il suo bomber, Dzeko calcia al volo: il suo tiro è centrale e debole. Nessun problema per Rafael.

Dzeko la sblocca, la Roma resiste - A inizio ripresa, l’episodio che sblocca la gara arriva al 55’. Ruediger la mette al centro dalla sinistra: il bosniaco prende il tempo a Murru e di piattone batte un buon Rafael. La Roma proverà a raggiungere il raddoppio in diverse occasioni. Ci provano soprattutto Nainggolan e ancora Dzeko nel finale. Il bosniaco prende il legno, il missile del belga è respinto da Rafael. La partita finisce così, con la Roma che vince e resta a caccia della Juve.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche