Toro, Obi a parte: problema muscolare da valutare

Serie A
obi_torino_getty

I granata provano a porre fine alla crisi di inizio 2017: domenica, al Castellani, la squadra di Mihajlovic sfiderà l'Empoli. Emergenza esterni: out Zappacosta, Avelar e Molinaro. Da valutare le condizioni di Obi, uscito malconcio dalla sfida con l'Atalanta


Nuova settimana, nuovo tentativo del Torino di ritrovare sé stesso. Domenica la trasferta toscana contro l’Empoli, gara utile per ripartire dopo un gennaio davvero difficile. Contestazioni, mugugni e sfoghi, fuori e dentro il campo, hanno accompagnato l’inizio del 2017 granata, nonostante una prima parte di stagione terminata col record storico di punti in un girone. Ora a Mihajlovic il compito di recuperare le redini della sua squadra, già a partire dalla prossima di campionato.

Punto indisponibili - Il Torino ha ripreso ad allenarsi in Sisport nella giornata di mercoledì, dopo il giorno di riposo concesso da Mihajlovic in vista della sfida di domenica contro l’Empoli. Emergenza esterni: Avelar, Molinari e Zappacosta hanno proseguito nel loro programma differenziato, a disposizione dell’allenatore granata Barreca e De Silvestri (titolari con l’Atalanta). Obi, a seguito degli accertamenti strumentali che hanno mostrato una minima sofferenza al bicipite femorale sinistro, ha iniziato un lavoro specifico. Le sue condizioni saranno monitorate giorno per giorno.


Mercato concluso - Il bottino del mercato invernale del Toro è stato contenuto: dalla Roma è arrivato Iturbe, che ha così completato il reparto offensivo a disposizione di Mihajlovic; con lui Carlao, esperto difensore dell’APOEL Nicosia, Remacle, esterno belga classe 1997, e Milinkovic-Savic, giovane portiere e fratello del centrocampista della Lazio dal Lechia Gdansk. Addio, invece, a due dei più anziani del gruppo: Vives (Pro Vercelli) e Bovo (Pescara).

Cairo e il progetto giovani - “Milinkovic-Savic è un portiere dotato di straordinario fisico e di riconosciuto talento - ha detto il presidente granata dopo l’annuncio - uno dei prospetti più interessanti a livello internazionale. La nostra area scouting lo seguiva da tempo, al pari di altri grandi club italiani ed europei, perciò abbiamo deciso di giocare d'anticipo. La sua acquisizione rappresenta un investimento importante e conferma la nostra volontà di puntare, in Italia e all'estero, su calciatori giovani, motivati e di prospettiva".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche