Tango Inter, c'è il ct Bauza alla Pinetina

Serie A
icardi_bauza

Il centro sportivo nerazzurro si colora di Argentina: il commissario tecnico della Selecciòn, Bauza, seguirà l'allenamento della squadra di Pioli. Prima della seduta una chiacchierata con Samuel, Zanetti e, soprattutto, Icardi, che con lui potrebbe avere la prima vera chance in nazionale

Ad Appiano Gentile c’è un volto nuovo e parla spagnolo. È Edgardo Bauza, CT dell'Argentina, che ha deciso di far visita ai nerazzurri, ormai da anni una piccola colonia albiceleste. È arrivato presto nella giornata di venerdì, per incontrare volti noti e per conoscerne altri, per la prima volta. È il caso di Mauro Icardi, che da tempo sta aspettando la sua occasione con la nazionale. Chiamato solo nel 2013, quando in panchina c’era Sabella: 7’ in campo contro l’Uruguay, i primi e ultimi. Oggi, nella cerchia degli attaccanti più forti d’Europa, è probabilmente arrivato il suo momento: Bauza, dopo due esclusioni, potrebbe decidere di chiamarlo per gli impegni di marzo contro Cile e Bolivia, validi per le qualificazioni a Russia 2018.

Sorrisi e parole - Il CT argentino è arrivato alla Pinetina molto presto, verso le 9.30. Al bar del centro sportivo Suning ha incontrato Javier Zanetti, vicepresidente nerazzurro, e Walter Samuel, secondo di Pioli. Zanetti che, tra le altre cose, potrebbe avere una grande influenza sulla convocazione di Icardi, dato che già nelle ultime settimane aveva caldeggiato l’ipotesi di una sua convocazione e lanciato un messaggio chiaro a Bauza: “Maurito merita un'opportunità: è cresciuto tanto, è il nostro capitano ed è molto rispettato”. Dopo la chiacchierata con i due ex difensori, è arrivato proprio il turno di Icardi, che ha avuto così il faccia a faccia con quello che potrebbe essere il primo CT a concedergli davvero lo spazio che merita. Bauza, poi, ha scambiato due parole con Pioli: assisterà anche alla seduta delle 11.  

Icardi, l'apertura di Bauza - Che possa essere davvero il momento giusto per vedere l'attaccante nerazzurro in nazionale lo raccontano anche le parole dello stesso commissario tecnico della Selecciòn: "Quando sono arrivato sembrava fosse vietato convocare Icardi e Tevez. Ho chiesto ai miei giocatori se avevano problemi con loro. Mi hanno detto di no e che se anche ci fossero stati, li avrebbero risolti tra di loro. Io posso convocare chi voglio”, aveva chiarito Bauza. "Posso assicurare che ho parlato con i leader della squadra e non esiste alcun problema. E’ un qualcosa che mi lascia tranquillo, perché le scelte saranno rispettate. Si sono intrecciate diverse cose. La mia unica priorità è la squadra”.

In serata la cena di Bauza e del preparatore atletico Albiceleste con Icardi e Banega in uno dei locali di proprietà del vicepresidente Javier Zanetti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche