Inter, confermate 2 giornate squalifica a Icardi

Serie A

Il giudice Piero Sandulli ha accolto solo in parte il ricorso dei nerazzurri per la riduzione della squalifica comminata a Icardi e Perisic. Confermati i due turni per l'argentino, ridotta a uno quello che dovrà scontare il croato

L'Inter esce contenta a metà. È stato infatti accolto solo in parte il ricorso per la doppia squalifica comminata Icardi e Perisic dopo Juventus-Inter. Ridotta a una giornata quella dell'esterno croato, che dovrà dunque restare out solo contro l'Empoli. Non accolto invece il ricorso per Mauro Icardi, che dunque salterà anche la gara contro il Bologna (clicca e leggi qui il comunicato ufficiale).

Sconto per Perisic - Il testo inizialmente redatto sulla squalifica del croato da parte del giudice sportivo citava: "Squalificato per una giornata (da sommare alla squalifica per l'espulsione) PERISIC Ivan: per avere, al 49° del secondo tempo, ripetutamente proferito espressioni gravemente irriguardose nei confronti del Direttore di gara". La correzione è poi arrivata con un cominicato ufficiale: "La C.S.A. procede al parziale accoglimento del ricorso come sopra proposto dalla società F.C. Internazionale Milano di Milano, e riduce la sanzione della squalifica inflitta al calciatore Perisic Ivan a 1 giornata effettiva di gara e commuta la seconda giornata nell’ammenda di € 10.000,00".

Due giornate per Icardi - Niente da fare, invece, per quanto riguarda squalifica dell'argentino. Il testo iniziale citava: "Squalificato per due giornate ICARDI Mauro Emanuel (Internazionale): per avere, al termine della gara, rivolto ad un Arbitro addizionale un'espressione ingiuriosa accompagnata da gesti, nonché per avere calciato il pallone in direzione del Direttore di gara, senza colpirlo". E non è stato corretto: "La C.S.A. respinge il ricorso come sopra proposto dalla società F.C. Internazionale Milano di Milano".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche