Inter, Pioli: "Serve essere più furbi e scaltri"

Serie A
stefano_pioli_inter_getty

L’allenatore dell’Inter Stefano Pioli torna a parlare della sconfitta con la Juventus e poi carica la sua squadra: "Torneremo presto a vincere, è inevitabile"

Ripartire, fin da subito. La sconfitta con la Juventus ha lasciato l’amaro in bocca (e una lunga scia di polemiche) ma anche la consapevolezza che quello intrapreso dalla formazione nerazzurra è il giusto percorso per tornare presto al vertice. Ne è certo Stefano Pioli, che parla così alla vigilia della sfida contro l’Empoli: "Dobbiamo solo pensare che l'Inter tornerà a vincere, è inevitabile, e serve farlo il prima possibile. Dobbiamo essere più scaltri, più furbi anche se a Torino abbiamo dato l'idea di spirito, di forza e di voglia di lottare fino alla fine. A Torino abbiamo perso una gara come può accadere. Perdere fa male e non eravamo più abituati alla sconfitta, ma da qui possono nascere nuove motivazioni che ci portino a nuove vittorie: ora è inutile tornarci sopra e rivangare le cose successe in passato", le parole dell’allenatore nerazzurro.

Niente Empoli per Perisic e Icardi - Stefano Pioli che per la sfida contro l’Empoli in programma domenica pomeriggio a San Siro (fischio d'inizio alle ore 15) non potrà contare su Mauro Icardi e Ivan Perisic. Per i due giocatori, squalificati dopo la gara contro la Juventus, l’Inter ha infatti presentato ricorso, che però è stato accolto solo in parte. Il club nerazzurro ha visto ridotta ad una sola giornata la squalifica dell’esterno croato (rispetto ai due turni di stop iniziali decisi dal Giudice Sportivo) che salterà così solo la gara con l’Empoli. Niente da fare, invece, per Mauro Icardi: per l’attaccante argentino (confermati i due turni di stop) il ricorso non è stato accolto. E l’Inter dovrà fare a meno di Maurito per i prossimi due turni di campionato. "Le assenze non mi preoccupano, ho giocatori importanti e motivati che hanno giocato un po' meno ma si sono sempre fatti trovare pronti quando sono stati chiamati in causa. Credo che abbiamo tutte le motivazioni per fare bene", il commento dell'allenatore dell'Inter Stefano Pioli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche