Hernanes: "Juve un'azienda, non solo una squadra"

Serie A

Intervistato in esclusiva su Sky Sport durante la trasmissione L'Originale, l'ex centrocampista della Lazio ha parlato così del caso Allegri-Bonucci: "La Juventus è così, chi non rispetta i ruoli si deve adeguare ai superiori"

Sei anni e mezzo in Italia tra la passione per gli scacchi e le famose capriole. Sei anni, sì. Un lungo periodo intriso di emozioni e diversi trofei, poi l'avventura in Cina con l'Hebei di Lavezzi. Che storia Hernanes, il "Profeta" di Lazio, Inter e Juventus (42 gol in Serie A). Ora, dopo aver salutato i bianconeri circa un mese fa, il nuovo inizio nella Challenge League cinese. Direttamente dal ritiro di Marbella, il brasiliano si è raccontato in esclusiva su Sky Sport. 

Sul caso Bonucci - Questo il commento del "Profeta" riguardo la lite tra Allegri e Bonucci, costata a quest'ultimo l'esclusione dalla partita di Champions contro il Porto (vinta per 2-0 dai bianconeri): "Per questo quando ero nella Juventus mi faceva piacere, sono arrivato in un posto dove siamo non eravamo solo una squadra, ma un'azienza, qualcosa di oltre nel mondo del calcio, difficle avere un approccio simile in altri luoghi. C'è la società, ci sono i ruoli. E chi non li rispetta si deve adeguare, altrimenti subisce le sanzioni dei superiori. Per questo la Juve è una grande società, mi piace questo atteggiamento dove tutti devono rispettare le cose".

Il saluto all'Italia...sotto il ColosseoHernandes ha salutato l’Italia e la Serie A con una foto pubblicata sul suo profilo instagram. Il centrocampista brasiliano, classe 1985, ha detto addio alla Juventus per iniziare una nuova avventura in Cina con la maglia dell’Hebei Fortune (allenato dall’ex Real Madrid e Manchester City Manuel Pellegrini). Il giocatore ha pubblicato un selfie scattato a Roma davanti al Colosseo, questo il suo gesto per salutare il Bel Paese. "Questa è l'immagine che più mi ha attratto in Italia - ha scritto il brasiliano sotto la foto - ora che sto per lasciare il paese questa è l'ultima immagine che vedo". Hernanes inizia una nuova storia concludendo il suo rapporto con l’Italia dopo circa sette anni. L’arrivo alla Lazio nel 2010 - con la città di Roma che ha sempre occupato un posto speciale nel suo cuore e in quello della sua famiglia - poi il trasferimento all’Inter nel 2015 e quello alla Juventus nell’estate del 2015. 24 presenze, 2 gol e 3 trofei con la Juve. Ora è tempo di iniziare l'avventura in Cina.

SERIE A: SCELTI PER TE