Genoa, Edenilson e Gentiletti in gruppo

Serie A
mandorlini_genoa_genoacfc

Ripresa della preparazione anche per il gruppo rossoblù, atteso prima dalla partita contro l'Empoli e poi dall'appuntamento contro la Samp nel derby. Due i calciatori rientrati a lavorare con i compagni, a parte Orban e Ninkovic

Un punto raggiunto allo scadere nella prima partita di Andrea Mandorlini sulla panchina del Genoa. Nel post gara l'allenatore ha detto che si augura che questa possa essere la svolta in grado di cambiare la stagione finora poco positiva della squadra rossoblù. Il pareggio contro il Bologna non ha però portato con sé però cambiamenti: i tifosi continuano ad essere poco contenti - anche se nella prossima sfida in programma contro l'Empoli torneranno a seguire la squadra in trasferta - e la squadra resta in cerca di certezze che possano permettergli di migliorare i risultati delle ultime settimane o quantomeno di arrivare all'appuntamento contro la Sampdoria nella maniera migliore. Le partite che offre il calendario, inoltre, non sono semplici; serve una scossa immediata E questo oggi i calciatori rossoblù sono tornati ad allenarsi per iniziare a preparare il prossimo impegno di campionato.

Allenamento a Pegli -
Al centro sportivo rossoblù la squadra ha sostenuto una sessione mista. Dopo la fase di riscaldamento con esercitazioni di risveglio neuro-muscolare, gli spunti di carattere tattico hanno fatto capolino sul terreno di gioco. Indicazioni positive sono arrivate dai controlli in infermeria: Edenilson si è allenato regolarmente in gruppo e pure Gentiletti, candidato ad aggregarsi in pianta stabile da domani, ha svolto la prima parte di allenamento con i compagni, evitando la partitella dieci contro dieci a campo ridotto. Pettorine gialle da una parte, azzurre dall’altra. Hanno effettuato lavoro differenziato, oltre ai lungodegenti, Orban e Ninkovic. In permesso per la nascita del secondo figlio Rigoni. Dalla giornata di domani la preparazione proseguirà a porte chiuse.

Verso l’Empoli - La lunga serie di sconfitte è stata interrotta, ora serve tornare alla vittoria per riuscire così a raggiungere la definitiva salvezza. Il bellissimo gol di Ntcham ha allontanato un po’ le ombre che si sarebbero proiettate sulla squadra se questa avesse perso anche dopo il cambio in panchina. Ora tutti si attendono una reazione, sia dal punto di vista psicologico sia in campo. In particolare gli attaccanti titolari devono riuscire a sbloccarsi e a concretizzare così le occasioni che la squadra crea per loro. La difesa, poi, deve fare altri passi avanti seguendo le direttive che lo stesso allenatore sta cercando di trasmettere a Burdisso e compagni: nel complesso la partita contro il Bologna ha fatto vedere una squadra più equilibrata ma che deve ancora migliorare molto anche a centrocampo, vero punto fondamentale della formazione: ancora senza Miguel Veloso, i cambiamenti del nuovo allenatore non possono essere molti e così a Mandorlini spetta il compito di sperimentare nuove soluzioni e (soprattutto) di provare a motivare i giocatori a disposizione. La partita contro l'Empoli sarà un ulteriore banco di prova per il Genoa, la squadra cercherà di vincere per tornare a respirare riuscire così a lavorare con più serenità in vista del derby ma anche del finale di stagione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche