Samp, Giampaolo: "Muriel? Non credo resterà qui"

Serie A
Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (Foto Getty)

"Luis è un giocatore che probabilmente verrà cercato e ce lo porteranno via - ha detto l'allenatore blucerchiato - spero che rimanga ma se continua così...". Ferrero: "Pronto il rinnovo per il tecnico, deve rinnovare per forza. Cercherò di cambiare il meno possibile nel prossimo mercato"

La Sampdoria riscrive la storia e vince il secondo derby in Serie A in campionato. Genoa sconfitto 1-0, decisiva una rete di Muriel nel secondo tempo. Un altro gol molto pesante per il colombiano - così come era accaduto all’andata - che sale così a quota 10 in questo campionato. Due su due in campionato per i blucerchiati, come non accadeva da 57 anni. Sono ora 41 i punti in classifica della formazione di Marco Giampaolo, che porta a casa il settimo risultato utile consecutivo in attesa di ospitare (domenica prossima) la Juventus. Felice e soddisfatto l’allenatore della Samp nel post gara, queste le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

"Credo che Muriel andrà via presto da Genova" -
"Muriel mi ringrazia? Sono io che lo ringrazio perché è andato ad impreziosire un'altra partita con un'altra giocata straordinaria e non è la prima volta, con lui c'è sempre pericolosità offensiva. È sempre in grado di tirar fuori qualcosa e per noi è sicuramente un valore aggiunto. Non so se rimarrà qui, anzi sono convinto che andrà via mentre per quanto riguarda me posso dire che io dovrei essere ancora qui, a meno che non vadano via tutti loro. Vogliono prolungare il mio contratto dandomi più soldi e quindi come si fa a dire di no? Luis è un giocatore che probabilmente verrà cercato e ce lo porteranno via spero che rimanga ma non mi fido di queste situazioni e nemmeno ci spero, se continua così probabilmente va via, non che lo vogliamo mandar via noi ma credo che andrà così; è un giocatore che può spiccare il volo per altri lidi. Non mi hanno già detto che va via ma è una cosa che io presumo, spero di subire meno danni possibili nel prossimo mercato visto che non c'è soltanto lui ma ci sono tanti ragazzi di prospettiva".

Sulla gara e sul rapporto col presidente -
E ancora: "Quando sono arrivato qui pensavo di allenare una squadra e ne ho allenata un’altra, già la scorsa stagione e ho perso tanti calciatori. Non si può mai programmare nulla e così sarà anche per la prossima annata. Il presidente ha grande stima nei miei confronti e me lo dimostra sempre, è stato l'unico nella mia carriera che mi ha fatto dei regali, è molto generoso e mi vuole bene; sento questo affetto. Questa sera siamo stati poco veloci in alcuni momenti e la transizione dei passaggi ha rallentato la manovra. Questa squadra capito che deve sempre provare a fare la partita ma può ancora fare meglio palleggiando con più intensità, questo è un aspetto che dobbiamo migliorare. In settimana abbiamo lavorato tanto sulle seconde palle e questa sera siamo stati molto bravi. Siamo stati poco intensi perché avevamo un avversario che ci aspettava nella sua metà campo".

"Giampaolo o rinnova o rinnova" - Felice e soddisfatto anche il presidente Ferrero: "Giampaolo dice che i Muriel va via? Lui ha la licenza di dire quello che vuole, se perderà un giocatore ne arriverà un altro. Cercherò di cambiare il meno possibile in questa estate che viene, Muriel è un predestinato e forse potrà andare via verso altri lidi ma voglio dire a Giampaolo che deve comunque stare sereno che Ferrero stavolta non vende niente, se poi qualcuno se ne vuole andare non sarà colpa mia; l'allenatore stia sereno. Il rinnovo o lo fa o lo fa, altrimenti lo chiudo nello sgabuzzino. Abbiamo finalmente trovato un uomo, prima che un allenatore, che sa insegnare calcio ed è un lavoratore serio, poi capita di non vincerle tutte ma il pubblico e io ci divertiamo, i ragazzi sono contenti e lo siamo tutti. Dopo 57 anni ha riportato la dolce vita alla Sampdoria".

Le parole di Muriel -
L’uomo della serata, Luis Muriel, era uscito a pochi minuti dalla fine per crampi ma nel post gara era tornato in campo per festeggiare con i suoi compagni. Queste le sue parole pochi secondi dopo il fischio finale: "Sono molto contento della vittoria e di aver riscritto la storia dopo 60 anni. Siamo riusciti a fare bene e sono molto felice così come tutta la squadra. E’ stato un derby poco spettacolare ma l’importante era vincere; partita tosta, il Genoa ha deciso di fare una gara difensiva e noi abbiamo giocato poco. Volevamo i tre punti e ci siamo riusciti. Mi sono passati anche i crampi per la gioia, bello fare festa con i tifosi e addirittura adesso potrei giocare un’altra partita. Giampaolo? Posso solo dirgli grazie, per quello che mi dà, mi ha dato e continuerà a darmi. Spero di restare qui, non posso pensare di andare via di qui e lasciare questa piazza. Sono davvero contento in questa squadra. Ora torno a festeggiare!". E a proposito del rinnovo del colombiano, queste le parole di Antonio Romei, braccio destro del presidente Ferrero: "Grandissima felicità. Per quanto riguarda il futuro di Muriel stiamo parlando. Quanto costa? Tanto, più degli altri".  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport