Crotone, Vrenna: "Napoli non ha bisogno di aiuti"

Serie A
Insigne, durante Napoli-Crotone (Getty)
insigne_napoli_getty

Dura presa di posizione dell’amministratore delegato del Crotone Gianni Vrenna: "Gara con il Napoli condizionata dalle ingiuste decisioni di gara. Troppi gli episodi incomprensibili contro di noi, adesso basta"

Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca, perché in casa Crotone c’è davvero tanta delusione per il modo in cui è maturato il ko per 3-0 al San Paolo contro il Napoli. E se subito dopo il fischio finale l’allenatore della formazione calabrese Davide Nicola aveva alzato la voce contro alcune decisioni arbitrali, adesso tocca all’amministratore delegato del Crotone Gianni Vrenna prendere ufficialmente posizione con una nota pubblicata sul sito web della società rossoblù. "Una gara combattuta come sempre con le armi dell’organizzazione, dell’impegno e della determinazione il cui esito - pur considerando la grande differenza dei valori in campo - è stato condizionato da una direzione quanto meno discutibile, nel suo complesso e nel merito delle singole decisioni. Decisioni a mio avviso ingiuste, ma determinanti rispetto al risultato finale”, si legge nel comunicato.

"Non è la prima volta, voglio fortemente che sia l’ultima: gli episodi dubbi, sfavorevoli, incomprensibili, - a conti fatti - cominciano ad essere troppi e troppo frequenti. E stanno incidendo negativamente sul nostro percorso. I fatti di ieri: in occasione della partita contro il Napoli, squadra di vertice che non necessita di supporti esterni, il risultato si sblocca solo grazie a un rigore decisamente molto dubbio. Sotto di un gol, fuori casa, contro un top team, evidentemente si è scelto di perseverare con questa linea. Al minuto 8′ della ripresa, Rog, già ammonito, interviene pesantemente su Crisetig meritandosi l’espulsione. Che però non arriva. Arriva invece un minuto dopo il giallo per Crisetig, per un fallo di minore entità: una scelta che -a mio avviso- conferma l’assenza di equilibrio nel novero delle decisioni del direttore di gara. Sulla richiesta di spiegazioni il nostro tecnico veniva allontanato", le parole di Vrenna.

"Come se non bastasse l’arbitro si ripete qualche minuto dopo con una seconda decisione contestabile: al 24′ presunto contatto tra Dussenne ed Hamsik ed altro rigore dubbio, con il centrocampista del Napoli che - peraltro - partiva da una posizione di fuorigioco. La nostra intenzione è quella di competere correttamente. Chiediamo per questo maggiore equilibrio, pretendiamo maggiore attenzione, esigiamo rispetto. La mia pazienza è stata già messa pesantemente alla prova: adesso dico basta", conclude la nota firmata dall’amministratore delegato del Crotone Gianni Vrenna.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport