Lazio, Inzaghi: "Avanti così. Keita? Nel progetto"

Serie A
Simone Inzaghi, allenatore della Lazio (Getty)
inzaghi_getty

Così l'allenatore biancoceleste in sala stampa: "Voglio continuare in questo modo". Sugli infortunati: "Marchetti non ci sarà, neanche Bastos. Felipe? Aveva una vescica sotto al piede, ma giocherà". Infine su Keita: "Valore aggiunto, è dentro al progetto ed è un'arma in più dall'inizio"

Inzaghi non ammette distrazioni: "Vogliamo continuare così, il nostro è un buon momento". Coppa Italia, campionato, una striscia positiva. E la Lazio non vuole fermarsi qui: "Il Cagliari è molto insidioso, è una squadra preparata". Queste le parole di Inzaghi in conferenza stampa.

"Serve l'approccio giusto" - "Stiamo vivendo un buonissimo periodo. Veniamo da una striscia importante, vogliamo continuare, sappiamo di affrontare domani una squadra che in casa è molto insidiosa. Rivedrò Rastelli con piacere, è stato importante per me come calciatore, mi ha aiutato insieme ad altri nella mia carriera. So che è un allenatore molto preparato, che ha portato la squadra in A dominando il campionato. Quest'anno il Cagliari è sempre stato in una posizione tranquilla di classifica. Serve l'approccio giusto, non è un campo semplice". Testa libera: "Ho una squadra che cambia moduli e interpreti, e chiunque chiamo in causa gioca nel migliore dei modi. Domani dovremo fare la partita giusta".

"Anderson? Una vescica, penso giocherà" - "Non partiranno Marchetti e Bastos, che ha avuto un leggero risentimento alla coscia, abbiamo deciso insieme al ragazzo e allo staff medico di non rischiare. Felipe ha avuto una vescica sotto a un piede, ha provato con una fasciatura, ma poi abbiamo preferito non rischiarlo in allenamento. Correndo male avremmo rischiato, ma penso domani giocherà. Poi gli altri sono tutti recuperati". Sui giocatori in Nazionale: "Dovranno gestire le loro forze. Vedranno con le rispettive nazionali. Eravamo in un buon momento fisico, so che i ragazzi che partiranno vogliono fare del loro meglio. Sono contento comunque che la Lazio dia tanti giocatori alle nazionali" ha concluso Simone Inzaghi.

Sui paragoni col passato - "Dobbiamo continuare così, cercare di parlare poco e badare al sodo coi fatti. Finora abbiamo gestito bene i momenti, sappiamo che mancano 10 partite, dovremmo interpretarle bene, nessuno ci regalerà niente. Domani troveremo una squadra in salute che ha perso immeritatamente a Firenze". Tanti paragoni: "Mi fa felice, oltre ai risultati sviluppiamo un ottimo calcio. I ragazzi sono disponibili, la domenica riportano ciò che proviamo in settimana. Stiamo facendo benissimo, ma nel calcio l'insidia è dietro l'angolo. Quella principale ora è il Cagliari, dovremo fare una partita vera con corsa e determinazione".

Su Keita - "E'un valore aggiunto per la squadra. E' un ragazzo che è pienamente dentro il progetto. Ha fatto 8 gol, altrettanti assist, senza la Coppa d'Africa sarebbe già in doppia cifra. Ha raggiunto il record personale, è un'arma dall'inizio come probabilemnte domani, lo può essere in corsa. Deve continuare a divertirsi, sono mesi che è sempre positivo, anche se da fuori può sembrare diversamente. Sono contento di lui e di tutti gli altri. Wallace e Lukaku sono entrati col Toro e hanno fatto meglio di chi era al loro posto. Avevo Biglia che aveva un ginocchio che era il doppio dell'altro, ha stretto i denti.. Non mi ha chiesto nemmeno il cambio, l'ho sostituito io. Con questa mentalità possiamo andare lontano".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport