Lazio, 9 gol al Real Carsoli. Marchetti ancora out

Serie A
Felipe Anderson, esterno d'attacco della Lazio (Getty)
anderson_getty

Nove reti in amichevole per i biancocelesti (tripletta di Luis Alberto, doppiette per Lombardi e Anderson, segnano anche Crecco e Patric); nuovamente assente l'ex Cagliari, alle prese con problemi al menisco

Classica amichevole per la Lazio di Inzaghi, a Formello arriva il Real Carsoli (prima categoria). Un'occasione per provare nuove soluzioni e riprendere a correre. Tanti assenti in Nazionale, Inzaghi inizia col 4-2-3-1: Vargic tra i pali; Basta e Patric sugli esterni (nella ripresa scala Crecco a sinistra al posto dello spagnolo), Wallace e Radu coppia centrale; Murgia e Crecco a centrocampo; Anderson, Luis Alberto e Lulic alle spalle di Djordjevic, unica punta. Risultato? Scontato, 9-0 per la Lazio: tripletta per Luis Aberto, doppiette per Lombardi e Felipe Anderson, in gol anche Crecco e Patric. Tra i giovani, Inzaghi chiede "in prestito" alla Primavera il portiere Rus, prima del test dei giovani contro l'Arabia Saudita Under 19. Assenti? Soltanto uno, Federico Marchetti, ancora alle prese col problema al menisco. Dopo l'infortunio rimediato nel riscaldamento contro il Milan, l'ex Cagliari non si è più ripreso. Ora, a questo punto, è in dubbio anche per la prossima sfida col Sassuolo. Prossimi giorni decisivi.

Ripert: "Vogliamo due mesi brillanti" - La Lazio corre veloce, merito anche del suo preparatore atletico, Fabio Ripert, al fianco di Inzaghi da diversi anni. Attraverso Lazio Style Radio, Ripert ha parlato così dei suoi giocatori, pronti ad affrontare un periodo ad alta intensità: "Questa è stata una settimana a ranghi ridotti. Mancavano tutti i ragazzi in Nazionale, ma è una settimana importante, in cui possiamo monitorare le problematiche dei vari ragazzi e prepararci al meglio per il finale di stagione. Possiamo aumentare i carichi, per chi ha bisogno di integrare a livello aerobico o di forza. Svolgiamo lavori individuali per ogni giocatore".

Su Murgia e Immobile - "Murgia è un professionista - continua Ripert - arriva per primo e va via per ultimo, cura ogni particolare. Questa fascia d'età è importante per mettere le basi per il futuro. Ieri ho visto la Nazionale, sono contento per il gol di Ciro. Come dicevo a inizio preparazione, il mio obiettivo era quello di mantenere l'85% della forma per tutta la stagione. Mancano due mesi, sono sicuro che faremo del nostro meglio. In questa fase finale il lavoro è di qualità, non quantità. Dobbiamo portare la squadra più brillante possibile nelle 9 gare di Campionato e in Coppa Italia. Bisogna svolgere questi due mesi in maniera eccellente".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport