Milan, Montella: "E' tutto ancora aperto"

Serie A
Vincenzo Montella, allenatore del Milan (Lapresse)

Nonostante il pareggio contro il Pescara, l’allenatore rossonero crede all’Europa League: "Il campionato è ancora aperto, nel finale abbiamo avuto 3-4 occasioni nitide per vincere la gara". Poi sull’errore di Donnarumma: "Lo accetto, gli sarà utile per il futuro"

"E’ stata una partita insidiosa come era prevedibile, in salita, non abbiamo fatto benissimo nel primo tempo dove siamo stati lenti e prevedibili, troppo lunghi in fase di non possesso e poco aggressivi sulla loro costruzione; siamo andati meglio nel secondo tempo, negli ultimi dieci minuti potevamo vincere la gara perché abbiamo creato 3-4 occasioni da gol limpide, fosse andata diversamente adesso si parlerebbe della grande prova d’orgoglio della squadra, che in realtà c’è stata nonostante non abbia portato alla vittoria. Io penso che il campionato sia ancora aperto", le parole di Vincenzo Montella dopo il pareggio del suo Milan sul campo del Pescara. L’allenatore rossonero continua nella sua analisi: "La nostra aspirazione era la vittoria, non è arrivata, adesso pensiamo solo alla prossima partita. Il campionato per me è aperto, mi auguro che magari gli avversari nostri si sentano già in Europa League", ha aggiunto Vincenzo Montella.

Donnarumma 'perdonato' - Protagonista in negativo della gara dell’Adriatico è stato Gigio Donnarumma, Vincenzo Montella commenta così l’errore del portiere del Milan sulla rete del vantaggio del Pescara. "Donnarumma ha dimostrato grande maturità nonostante l’età, era nella giusta posizione in appoggio a Paletta: è un errore che io accetto, ci può stare e sono convinto che questo gli servirà in futuro. Bacca? Ha 30 anni, ha fatto grandi partite a livello internazionale, ha delle caratteristiche che possono piacere o no. Io non me la sento di colpevolizzarlo ogni qualvolta lui non segna e la squadra non vince: Bacca ha questa caratteristiche, oggi ha fatto la sua partita, non era lucidissimo, ci sarà utile dalla prossima partita. Il campo di Pescara era in condizioni perfette, erano i nostri piedi ad essere un po’ secchi", commenta Montella. Che poi parla così dell’assenza di Suso: "Nel girone d’andata abbiamo trovato il nostro equilibrio con Suso molto dentro il campo e Abate a spingere molto sull’esterno; la catena di destra è stata il nostro punto di forza per le caratteristiche dei calciatori, adesso abbiamo dovuto cambiare qualcosa", ha concluso l’allenatore del Milan.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport