Closing Milan, Montella: "Sarà futuro glorioso"

Serie A
Vincenzo Montella, allenatore del Milan (Getty)

L'allenatore rossonero commenta lo storico passaggio di proprietà: "Ci tengo a ringraziare e salutare Galliani e Berlusconi per la possibilità che mi è stata data di allenare il Milan. Nuova proprietà? Ci incontreremo per pianificare il futuro e rendere questo club ancora glorioso". Sabato il derby in diretta su Sky Sport alle 12.30, con prepartita dalle 11.30

Una svolta storica adesso divenuta realtà, alla vigilia del derby con l’Inter, Vincenzo Montella commenta così la cessione del club rossonero. "Sono stato informato pochi minuti fa da Galliani e Fassone. Mi ritrovo in questa situazione. Ci tengo a ringraziare e salutare Galliani e Berlusconi per la possibilità che mi è stata data di allenare il Milan e di esserne entrato a farne parte insieme ai calciatori per un trofeo vinto. Sono molto emozionato oggi, credo veramente di essere riuscito a distinguere le situazioni di campo dalla faccende societarie. Ci tenevo a dirlo, da parte di tutte le componenti, compreso anche il nuovo management che è sempre stato corretto. Sono stato agevolato in questo. Nei prossimi giorni ci incontreremo con la nuova proprietà e il nuovo management e sono certo che insieme ci troveremo sui punti da pianificare in futuro per rendere il Milan glorioso ancora una volta. Il mio futuro? E' semplicissimo, io ho un contratto con il Milan e sono contento di allenare questo club. Ci sono stati rumors in questa fase di transizione, ma io devo parlare con le persone, solo e semplicemente questo. Io mi sento a mio agio qui, ma i matrimoni vanno fatti in due. Ma non è questa la mia priorità, la mia priorità è il derby", le parole dell’allenatore rossonero in conferenza stampa.

Su Berlusconi

"Questo è stato l'ennesimo atto d'amore del presidente Berlusconi, sono certo che la nuova proprietà abbia l'intenzione, la voglia e le risorse per portare il Milan nel suo habitat naturale. Tra le tante telefonate con Berlusconi ci ho scorto sempre grande stima e grandi stimoli a migliorare, che ho sempre accettato. E' stato molto impegnato emotivamente in questa vendita e anche in politica, mi sarebbe piaciuto conoscerlo meglio. Credo che il presidente mi stimi e mi rispetti, da parte mia ci sono. E aggiungo anche ammirazione per quello che ha fatto nel Milan", le parole di Vincenzo Montella.

Verso il derby

Vincenzo Montella che torna poi a concentrarsi sulle vicende di campo: "L’Inter è una squadra che dispone di grandissimi calciatori. La partita si giocherà moltissimo a livello emozionale. Non dobbiamo approcciarci alla gara con paura, dobbiamo giocare liberi e per la vittoria. Servono tre punti per allontanare ancora di più l'Inter in classifica. Sicuramente sarà una partita molto simile a quella dell'andata, agonisticamente di livello molto alta, così come a livello qualitativo. Una vittoria non chiuderebbe il discorso qualificazione ma ne ipotecherebbe una buona parte. Invidio un po' i giocatori che scenderanno in campo, il derby sarà un grande spettacolo, saremo visti da quasi un miliardo di persone nel mondo considerando anche l'orario. Mi aspetto un in bocca al lupo da parte dei tifosi ai nuovi proprietari e sostegno da parte loro al nuovo management. Cosa servirà nel derby? Una squadra pronta tatticamente e sicura tecnicamente, la partita d’andata ci ha insegnato che le partire durano 95' e quei due punti un po' mancano alla nostra classifica. Potevamo portarla a casa quella gara, complimenti all'Inter che ci ha creduto fino alla fine", ha concluso l’allenatore rossonero.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport