Torino, Mihajlovic: "Starei qua altri dieci anni"

Serie A
Sinisa Mihajlovic, allenatore del Torino (getty)
02

L'allenatore granata giura amore al Toro: "Qui mi trovo molto bene, ma il mio futuro sarà inevitabilmente legato ai risultati". Su Hart: "Spero possa restare anche l'anno prossimo. Belotti? Dovrebbe essere più tutelato dagli arbitri"

Il Torino ha trovato nuova linfa, che fa ben sperare in vista della prossima stagione. Contro il Crotone, i granata sono chiamati a confermare quanto di buono fatto vedere nelle ultime settimane: “I moduli sono importanti, ma conta poi l’atteggiamento”, ha detto Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa. “Stiamo lavorando su due tre moduli, vedremo poi domani quale utilizzare. La cosa certa è che qualunque squadra scenda in campo domani deve giocare con grinta, un elemento che fa parte del DNA del Torino. Abbiamo uno dei migliori attacchi della serie A, ma dobbiamo migliorare”. La squadra sta attraversando un buon momento fisico e mentale: “Abbiamo vinto a Cagliari, ma quella vittoria avrebbe un significato minore se domani non vinciamo. Se c’è una squadra che sarebbe da evitare oggi è il Crotone, perché ha grandissime motivazioni. Domani verranno qua con la bava alla bocca per fare punti, ma anche noi abbiamo i nostri obiettivi tra cui quello di mantenere la propria porta inviolata. Ci vuole massima rabbia e voglia di vincere, perché loro ne avranno tanta. Non basterà la qualità, l’Inter ne sa qualcosa. Il Crotone merita di essere tornato in corsa per la lotta alla salvezza. Domani mi interessa l’atteggiamento”.

Ecco Milinkovic-Savic. "Hart? Spero resti"

Oltre a Lyanco, in settimana si è aggregato alla squadra anche il portiere serbo classe 1997 Milinkovic-Savic: “È sicuramente un portiere che riempie la porta, ha grande personalità”, ha ammesso Mihajlovic. “Sicuramente deve migliorare ma ha tanti margini. Ringrazio la società che è riuscita a portare sia lui che Lyanco con qualche mese di anticipo, perché questo tempo sarà importante per loro, così possono iniziare ad ambientarsi, conoscere anche il loro allenatore rompipalle che gli chiederà molto. Sicuramente, così come Lyanco, Milinkovic-Savic può essere un giocatore importante per il Torino”. Legato indissolubilmente all’acquisto di Milinkovic-Savic c’è anche il futuro di Joe Hart: “Certamente siamo tutti contenti di Joe, siamo però consapevoli che non possiamo comprarlo, al massimo possiamo prenderlo in prestito. Bisogna però capire se il City vorrà di nuovo cederlo in prestito e poi bisognerà capire se anche lui vorrà restare un altro anno in prestito. Per noi il prestito può andare bene. Una decisione va presa in fretta per programmare il futuro”.

Su Belotti: "Deve essere più tutelato"

L’allenatore granata si è poi espresso su Belotti: “Penso che dovrebbe essere più protetto dagli arbitri. Vedo in tutte le partite che i difensori gli saltano addosso e non fischiano i falli. Se lo menano è perché sta diventando forte, è anche fortunato che non ci sono più i difensori di una volta, se avesse trovato me contro avrei fatto di peggio. Lui non è un attaccante cattivo, subisce molti falli ma non tutti gli vengono fischiati. Dovrebbe essere maggiormente tutelato”. Su Acquah: “È un giocatore diverso dagli altri che ho, domani sarà squalificato ma la sua assenza non cambierà il nostro modulo di giocare. Vedremo se giocheremo con due o tre centrocampisti. Carlao? Penso di farlo giocare domani, anche per capire se possiamo contare su di lui nel futuro”. E ancora: “Sicuramente stiamo attraversando un buon momento di forma fisica e mentale, anche se dobbiamo migliorare diversi aspetti. Sarebbe bello a fine anno fare gol più della Juve, fare record di punti, avere Belotti capocannoniere, tenere la porta inviolata. L’anno prossimo, se dovessimo continuare insieme, facendo anche una buona compagna acquisti, si cercherà di fare meglio. Io sono contentissimo di restare qua e spero di restarci per altri dieci anni. Se uso il ‘se’ è perché nel calcio può succedere di tutto, il mio lavoro è legato ai risultati. Dico ‘se sarò ancora qua’ solo per questo, perché noi allenatori viviamo alla giornata. Io qua mi trovo molto bene, i tifosi e i giocatori mi vogliono bene per cui vorrei restare qua”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport