Milan, Mirabelli: "Donnarumma? Vuole rimanere"

Serie A
Gianluigi Donnarumma, portiere del Milan (Getty)

Il nuovo direttore sportivo rossonero parla del futuro di Donnarumma: "Incontreremo il suo agente, Gigio ha manifestato la sua volontà di rimanere. Mercato? Questa proprietà vuole riportare il Milan in alto"

"Donnarumma? Abbiamo contattato il suo entourage e adesso dovremo incontrare il suo agente. Noi abbiamo voluto guardare il ragazzo negli occhi, senza parlare di cose particolari per cercare di capire la sua volontà, la sua voglia: Gigio ci ha dimostrato di essere determinato a rimanere. Poi passeremo alle cose più difficili, come incontrare il suo agente", parla così ai microfoni di Sky Sport il nuovo direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli nell’immediato post gara di San Siro. "Mercato importante? La nostra proprietà ci ha dato disponibilità, questi signori - che hanno investito tantissimo per prendere il Milan in mano - ci hanno già trasferito la loro volontà: non sono venuti qui ad investire per fare dei campionato anonimi, ma hanno idee e progetti importanti. Noi siamo già al lavoro, nessuno ha la bacchetta magica e serve tempo: ma questa proprietà vuole riportare il Milan in posizioni importanti", ha proseguito Mirabelli.

Mirabelli: "Priorità ai rinnovi. Non vogliamo stravolgere la squadra"

"Abbiamo una squadra giovane, con grandi valori umani e tecnici, non vogliamo stravolgerla. Ma al prossimo mercato ci penseremo più in avanti, adesso la concentrazione massima è rivolta a queste ultime partite: vogliamo giocare le coppe il prossimo anno e non pensiamo ad altro. Stiamo già affrontando le situazioni legate ai rinnovi, per il resto ci sarà tempo. Io in giro per gli stadi? Lo faccio ormai da anni, non è una notizia. A Monaco? Mi sono ritrovato Montella in macchina", sorride Mirabelli. Che poi parla così della gara persa con l'Empoli: "E' stata una partita che pensavamo di viverla con un risultato diversa, i ragazzi hanno dato tutto, non gli si può rimproverare nulla, magari dovremmo iniziare ad essere più cattivi e determinati come fatto negli ultimi minuti di gara. E’ anche attraverso queste gare che si crea una mentalità vincente, ne faremo tesoro per il futuro. Io credo che il fascino del Milan sia sempre lo stesso, insieme al Real Madrid è la squadra più titolata. Galliani? Lui e Berlusconi hanno fatto la storia di questo club, ci siamo salutati cordialmente", ha concliso il nuovo direttore sportivo del Milan.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche