Serie A, Sassuolo. Di Fra: "Tra 10 giorni la scelta sul mio futuro"

Serie A
Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo (fonte Getty)

L'allenatore neroverde dopo la vittoria di Empoli: "Volevamo dare continuità agli ultimi risultati, questa è la cosa positiva. Bella prestazione, soltanto nel finale ci siamoa abbassati troppo. Futuro? Tra 10 giorni ne parlo con la società"

Bella vittoria ad Empoli e quarto risultato utile consecutivo. Eusebio Di Francesco aveva chiesto un finale di stagione importante ed il suo Sassuolo lo sta ripagando con punti e prestazioni positive. Oggi un altro successo, per 3-1, sul campo di un Empoli che era a caccia di una vittoria preziosa in chiave salvezza.

I neroverdi, però, hanno avuto la meglio ottenendo un altro risultato positivo. Il finale di campionato, certo. Ma in casa Sassuolo tiene banco anche il discorso riguardante il futuro di Eusebio Di Francesco. L’allenatore, nelle ultime settimane, ha spesso detto di non aver preso una decisione definitiva. Ma ormai il momento della scelta si avvicina, manca sempre meno. "Tra dieci giorni io e la società ci incontreremo per decidere insieme – ha dichiarato Eusebio Di Francesco – Di certo ora penso al Sassuolo. Ho altri due anni di contratto ed una clausola, poi valuterò le mie motivazioni e la programmazione della società e prenderò la mia decisione".



"Volevamo dare continuità ai risultati"

Tornando alla partita: "Il nostro obiettivo era quello di dare continuità agli ultimi risultati e ci siamo riusciti – ha commentato Eusebio Di Francesco – E questo è l’aspetto più importante di oggi. Non bisogna guardarsi troppo indietro ripensando a quello che avremmo potuto fare o avere. Nonostante le tante assenze, la squadra ha dimostrato di avere il desiderio di voler fare la partita. E mi è piaciuto il Sassuolo del primo tempo, alla fine però ci siamo abbassati troppo senza riuscire più a ripartire. Quindi sono contento della prestazione, tranne per quanto riguarda l’ultima mezz’ora. Ma ci può stare, per il caldo e per le sostituzioni obbligate che ci hanno condizionato. Forse avremmo dovuto gestire meglio la palla contro una squadra che aveva bisogno di punti e nel finale ha fatto di tutto per pareggiare". 

Ma prima c’è da onorare questo finale di stagione: "Stiamo ottenendo dei risultati positivi ora. Ma avevamo fuori altri calciatori, la sfortuna non è terminata. Ma sono felice perché questo mi permette di far giocare tanti giovani, che hanno fatto bene. Noi abbiamo avuto delle difficoltà oggettive, ma è anche questione di esperienza. Dovesse accadere di rigiocare l’Europa League, bisognerà inserire nella rosa calciatori abituati a giocarla". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport