Sampdoria, due giorni si riposo dopo il ko a Roma

Serie A
I calciatori della Sampdoria in campo all'Olimpico (Getty)
lazio_samp_getty

Marco Giampaolo ha concesso due giorni di sosta ai suoi calciatori dopo la brutta sconfitta contro la Lazio. La squadra si ritroverà a Bogliasco domenica mattina per preparare la gara col Chievo. Eguagliato il record di tre calciatori in doppia cifra della stagione 1956/'57

Una giornata da dimenticare in fretta per ripartire presto e chiudere nel modo migliore questo campionato. La Sampdoria esce pesantemente sconfitta dalla sfida dell’Olimpico contro la Lazio di Inzaghi; un brutto risultato in una brutta giornata per l’ambiente blucerchiato, con Giampaolo che si è assunto tutte le responsabilità. "E’ stata una non partita", ha detto l’allenatore, che in seguito ha poi concesso due giorni di riposo a tutto il gruppo per staccare la spina. La squadra, dunque, si ritroverà nella mattinata di mercoledì per cominciare a pensare alla penultima sfida casalinga di questo campionato, la terzultima in assoluto. Avversario domenica pomeriggio al Ferraris sarà il Chievo e per l’occasione saranno da valutare, tra le altre, le condizioni di Bartosz Bereszynski, uscito dal match di Roma per un trauma alla caviglia destra.

Le parole di Pradè

"Dispiace per i nostri tifosi e per il presidente - ha detto poi un rammaricato Daniele Pradè dopo il 7-3 dell’Olimpico - abbiamo perso in malo modo una partita, ma l’espulsione ha pesantemente condizionato la gara con la Lazio. Così fa male. Dobbiamo avere la forza di reagire e di guardare avanti. Anche queste sconfitte fanno parte di quel percorso di crescita per il quale stiamo lavorando. Non sarà una giornata storta a rovinare tutto ciò che di buono è stato fatto dalla società, dal nostro mister e da tutto il gruppo". Nonostante la sconfitta di Roma - si legge poi sul sito del club - la Sampdoria ha eguagliato ieri un proprio record in Serie A. Una notizia positiva in una giornata storta, la rete di Fabio Quagliarella infatti è servita sia al numero 27 ad arrivare a quota 10 in questo campionato, sia a portare a tre il numero dei blucerchiati in doppia cifra in questa stagione: un avvenimento che non si verificava da sessant’anni.

Tre giocatori in doppia cifra: record

Patrik Schick è il bomber principe con 11 gol stagionali, Luis Muriel e lo stesso Quagliarella con 10 centri ciascuno; l’ultima volta era stato nel 1956/57, quando Edwing Firmani ed Ernst Ocwirk chiusero la stagione con 12 centri a testa e Oliviero Conti con 10. Nella storia della Samp, dal 1946 ad oggi, considerati i soli tornei di Serie A, si tratta della quinta occasione assoluta in cui si ripete questo evento. Si ricordano infatti anche le stagioni 1946/47 (Baldini 18 reti, Bassetto 13, Fiorini 10), 1948/49 (Baldini e Gei 15 ciascuno, Bassetto 13) e 1954/55 (Baldini, Conti e Ronzon tutti a quota 10).

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport