Fiorentina, Gonzalo Rodriguez: "Domenica l'ultima in viola"

Serie A
Gonzalo Rodriguez, difensore della Fiorentina (fonte Getty)
04_gonzalo_rodriguez_getty

Il difensore annuncia l'addio alla squadra viola: "E' un momento triste per me, domenica sarà l'ultima partita con questa maglia. Pensavo al rinnovo, ma se non ti chiamano per cinque mesi significa che non c’è trattativa. Mi sono reso conto che è il momento di andare via, per me è tremendo"

Obiettivo Europa League sfumato per la Fiorentina ed ultima di campionato senza particolari motivazioni, al Franchi, contro il Pescara.

G. Rodriguez: "Domenica sarà l'ultima in viola"

E quella di domenica sarà una partita speciale soprattutto per Gonzalo Rodriguez che, quest’oggi, ha ufficialmente annunciato l’addio alla Fiorentina. "E’ un momento difficile per me – ha dichiarato l’argentino in conferenza stampa – perché domenica sarà la mia ultima partita in viola, devo ringraziare tutti per questi cinque anni. Grazie a Pradè e Macia che mi hanno voluto, a Montella, a tutta la gente che lavora qui e ai miei compagni. Grazie a Paulo Sousa, grande allenatore che mi ha dato la fascia. E’ stato un orgoglio e un piacere giocare con tutti questi calciatori. E grazie a tutta la città che mi ha aperto le porte e mi ha dato l’amore e la possibilità di avere una famiglia e un figlio che è nato qui. Tiferò Fiorentina per sempre, non voglio dimenticarmi di nessuno".

"Per me è tremendo andare via"

“I motivi dell’addio? Pensavo al rinnovo, ma se non ti chiamano per cinque mesi significa che non c’è trattativa e in venti minuti è tutto finito – prosegue - Mi sono reso conto che era il momento di andare via. Per me è tremendo, ho dato tutto e vado via a testa alta. Loro mi hanno offerto il 25% in meno, non mi cambiava la vita ma non mi è piaciuto il modo. In un anno nessuno mi ha chiamato. Ringrazio Della Valle, ma ci sono rimasto male”. E sul futuro: “Non ho nulla, volevo avere la testa libera per queste ultime partite, poi vedrò cosa fare. Mi dispiace andare via, figuriamoci alla mia fidanzata che è fiorentina. Ma il calcio è questo”.

"Il mio erede? Borja, il sindaco"

Tempo di bilanci, quindi, per Gonzalo Rodriguez. "Il rimpianto è la finale di Coppa Italia persa contro il Napoli. Cosa manca per vincere qui? Dipende. Ci sono squadre molto forti ma ho fiducia nei miei compagni, il prossimo anno la squadra sarà forte. Non giocherà in Europa ma abbiamo dato tutto. Il capitano dovrà essere Borja Valero, è il sindaco". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport