Torino, Bonifazi: "Mi ispiro a Sergio Ramos"

Serie A
Bonifazi, Torino (Ph Twitter @TorinoFC_1906)
Bonifazi_Torino_Twitter

Grande protagonista la scorsa stagione con la Spal, Bonifazi adesso è rientrato al Torino: "E’ un onore essere tornato qui. Ho 21 anni e devo migliorare molto, ma ho tanta personalità. A chi mi ispiro? A Sergio Ramos"

Una stagione da protagonista in Serie B con la maglia della Spal, punto fermo di una retroguardia d’acciaio che ha fatto le fortune della formazione allenata da Leonardo Semplici, tornata in Serie A 49 anni dopo l’ultima volta: per Kevin Bonifazi, adesso, il ritorno alla base, al Torino, club che ne detiene il cartellino. "Per me è un onore essere tornato al Toro ed è motivo di orgoglio poter vestire la maglia granata. L'anno scorso sono passato dalla Lega Pro alla Serie B, ora salgo di un  nuovo ulteriore gradino ma sono pronto a farlo, dando sempre il massimo", le parole in conferenza stampa di Kevin Bonifazi. Il difensore classe 1996 ha poi aggiunto: "Il mio pregio? Sono molto fisico e ho personalità, ma devo migliorare in molte cose. A 21 anni anche dal punto di vista tattico c’è molto da fare, ho voglia di imparare. A chi mi ispiro? A Sergio Ramos. Da quando interpreta questo ruolo lo fa in maniera perfetta, nel miglior modo possibile che si possa fare".

"Stage con la Nazionale? Gratificazione e grande emozione"

"Tra noi del reparto difensivo c'è grande competizione per conquistarci un posto da titolari, ma al di fuori del campo si è creato un bellissimo rapporto di amicizia personale. Nel lavoro come nella vita bisogna porsi sempre obiettivi a medio e lungo termine. Senza obiettivi non dai importanza al lavoro e alla dedizione per cui ti impegni. È questa la mia filosofia, raggiungere gli obiettivi nel minor tempo possibile. Alla Spal inizialmente ho collezionato 12 tribune, non è stato facile: però ho tenuto duro e alla fine sono riuscito a ritagliarmi il mio spazio", ha aggiunto Bonifazi. Che lo scorso anno è stato anche convocato da Ventura per lo stage con la Nazionale azzurra: "E' una di quelle cose che ti fa capire che stai lavorando bene nel corso dell'anno: è stata una gratificazione professionale ed una grande emozione. L'ho vissuta con grande serenità perchè ho ancora tanto tempo per vestire la maglia azzurra":

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche