Fiorentina, Veretout: "Serie A difficile, ma amo le sfide"

Serie A
Veretout, Fiorentina (Ph Twitter @acffiorentina)
Veretout_Fiorentina_Twitter

Il centrocampista si presenta in conferenza stampa: "La Serie A è un campionato difficile, ma adoro le sfide. Pioli mi aiuterà molto a farmi crescere". Scelto il numero di maglia: "Indosserò il 17 perché è la data di nascita di mia figlia"

Ligue 1, Premier League, ancora Ligue 1 e adesso la Serie A: la nuova avventura di Jordan Veretout sarà in Italia, alla Fiorentina. "Ho scelto di venire a giocare in Italia, in un campionato difficile, perché a me piacciono le sfide. Non ho avuto dubbi a scegliere la Fiorentina, la considero una gran bella squadra e mi aspetto di vivere una bella avventura", le parole del centrocampista francese classe 1993 durante la conferenza stampa di presentazione da nuovo giocatore viola. "L'obiettivo stagionale è arrivare il più alto in classifica, vogliamo provare a vincere tutte le partite e fare il meglio possibile. Sappiamo che questa è una settimana importante ma abbiamo fatto un'ottima preparazione. Abbiamo una squadra con molti giocatori bravi e penso si possano ottenere risultati importanti quest'anno. Abbiamo una squadra forte, dobbiamo continuare a lavorare per ottenere sempre il massimo", ha aggiunto Jordan Veretout in conferenza stampa.

"Indosserò la maglia numero 17: è la data di nascita di mia figlia"

Il nuovo centrocampista della Fiorentina descrive poi le sue principali caratteristiche: "Devo sicuramente migliorare nell'aiutare maggiormente i miei compagni di squadra. Fisicamente ho giocato in Premier League e sono migliorato molto. L'allenatore penso che possa aiutarmi a farmi crescere ulteriormente. Pioli? E' molto esigente, ci chiede tanto ma lo fa per il nostro bene. Eysseric? Lo conosco bene, è un mio amico. Ho giocato con lui anche nelle Nazionali francesi e credo che potrà darci un grande aiuto". Veretout che indosserà la maglia numero 17: "Mi piace perché è la data di nascita di mia figlia, ci tenevo tanto a questo numero. La città di Firenze?  Me ne avevano già parlato, è molto bella, ho avuto l'occasione di scoprirla in queste ultime settimane. Mia moglie e mia figlia si trovano molto bene e quindi ci sono tutti i presupposti per una bella stagione", ha concluso il centrocampista francese della Fiorentina.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche