Cambiasso dice basta, si ritira dal calcio. Ora carriera da allenatore

Serie A
Esteban Cambiasso, pronto per una nuova carriera (getty)
cambiasso_getty

Secondo quanto riportato dal quotidiano Clarin, il Cuchu (il terzo argentino più vincente di sempre) avrebbe deciso di chiudere la carriera a 37 anni. Davanti una carriera da allenatore: a Coverciano ha già ottenuto il patentino Uefa B

37 anni, 24 titoli in bacheca: Esteban Cambiasso dice basta. Dopo due ottime stagioni all’Olympiacos, il centrocampista argentino, oggi senza contratto, ha deciso - secondo quanto riportato dal quotidiano Clarin - di appendere gli scarpini al chiodo. La notizia è arrivata all’indomani della pubblicazione dell’elenco dei nuovi Allenatori Professionisti UEFA, diramato dal Settore Tecnico della FIGC, in cui figura anche il nome dell’ex giocatore dell’Inter. Fatto, questo, che confermerebbe dunque la scelta del Cuchu di fermarsi. Terminata la carriera in campo, Cambiasso non ha dunque voglia di smettere di respirare calcio: ottenuto il patentino da allenatore Uefa B a Coverciano (a oggi potrebbe, dunque, allenare una squadra giovanile o, al massimo, una di Lega Pro), l’argentino classe 1980 è pronto a dare il via alla sua nuova carriera, questa volta in panchina.

Triplete e non solo: la carriera di Cambiasso

Cresciuto nell’Argentinos Juniors e poi nella formazione B del Real Madrid, Cambiasso ha cominciato la sua carriera da professionista con l’Independiente, prima di passare al River Plate, squadra con cui ha vinto un torneo di Clausura, il primo della sua carriera. Nel 2002 è tornato al Real, capace di conquistare un campionato spagnolo, una Supercoppa UEFA, una Coppa Intercontinentale e una Supercoppa spagnola. Nel 2004 il passaggio all’Inter: sarà uno dei protagonisti della vittoria dei 5 scudetti consecutivi, delle quattro Coppa Italia e quattro Supercoppa Italiana. Nel 2010 l’apice della sua carriera: il Triplete in nerazzurro con Mourinho. Cambiasso è il terzo argentino più vincente di sempre: con i suoi 24 trofei (gli ultimi due con la maglia dell'Olympiacos, ndr), è stato per ora battuto solo da Alfredo Di Stefano e da Leo Messi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche