Numeri e guida tv: curiosità sulla giornata di A

Serie A
juventus_chievo_getty

Alle 18 la Juventus apre il programma della terza giornata ospitando il Chievo. Domenica a pranzo un tuffo nel passato: c’è Inter-Spal a San Siro. Lazio-Milan il big-match di giornata, il posticipo Bologna-Napoli promette tanti gol. Samp-Roma rinviata per allerta meteo

Non hai Sky? Guarda lo Sport che ami subito e senza contratto su NOW TV! Clicca qui

Si torna dagli impegni con le nazionali, si torna in campo con la testa nuovamente al campionato. E subito con la Juventus in campo: sabato alle 18 i bianconeri aprono la terza giornata di Serie A contro il Chievo, mentre è stata rinviata per allerta meteo Sampdoria-Roma. Domenica a pranzo suggestiva gara da amarcord (49 anni dopo l’ultima volta) per l’Inter di Spalletti, che a San Siro accoglie la neopromossa Spal, mentre il Milan è impegnato a Roma contro la Lazio in una sfida che si preannuncia “all’ultimo tiro in porta”. Il Napoli chiude il programma della giornata con la trasferta a Bologna, ultimamente ricca di gol per la squadra di Sarri.

Juventus-Chievo
(sabato 9 settembre ore 18, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

I bianconeri ospitano il Chievo, squadra contro cui, in casa, non hanno mai perso: 10 vittorie e 4 pareggi in 14 incroci in Serie A. Aggiungeteci che allo Stadium la Juventus ha fatto 106 punti su 108 disponibili nelle ultime 36 partite (un pareggio con il Torino a “rovinare” il suo record) e capirete perché per la squadra di Allegri si tratta di una ghiotta occasione per conseguire quel terzo successo in tre giornate che, in 16 occasioni su 21, è poi coinciso con il primo posto in classifica al termine del campionato. Juventus e Chievo sono le due squadre che hanno mandato al tiro meno giocatori nei primi due turni (7 ciascuna), ma i bianconeri hanno anche la difesa che ha concesso meno tiri (14).

Inter-Spal
(domenica 10 settembre ore 12.30, diretta su Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 1 HD)

All’ora di pranzo, dopo 49 anni, tornano a sfidarsi Inter e Spal: ultimo confronto nel marzo 1968, ottimo il bilancio per i nerazzurri, che con 22 successi nei precedenti (oltre a 4 sconfitte e 6 pareggi) sono la squadra che ha battuto più volte la Spal in Serie A. Adesso un nuovo campionato iniziato nel migliore dei modi, alla ricerca della terza vittoria su tre: nell’era dei tre punti a vittoria, l’Inter ha iniziato il campionato con 3 successi solo in 3 occasioni (1997/1998, 2002/2003, 2015/2016) e in tutti i casi alla fine si è classificata tra le prime quattro. Insegue un piccolo record anche Mauro Icardi, che viene da due doppiette nelle prime due giornate. L’ultimo interista a riuscirci prima di lui era stato Benito Lorenzi nel 1950, mentre non è mai successo che un nerazzurro abbia realizzato tre doppiette nelle prime tre.

Atalanta-Sassuolo
(domenica 10 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 3 HD)

Esattamente come nello scorso campionato, l’Atalanta ha perso le prime due partite (nella scorsa stagione perse 4 delle prime 5, per poi iniziare la sua incredibile cavalcata). Novità che avrebbe evitato volentieri, invece, per il Sassuolo, che per la prima volta da quando è in Serie A non è riuscito a segnare nemmeno un gol nelle prime due giornate. Sfida a distanza tra Gomez, primo giocatore in questo campionato per occasioni create (13) e Berardi, che finora ha mandato ben 7 volte un compagno alla conclusione.

Cagliari-Crotone
(domenica 10 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 5 HD)

Due sconfitte nelle prime due per il Cagliari (che non perde le prime 3 dal 2008/2009, in panchina c’era Allegri), mentre il Crotone ha fatto un punto: nella scorsa stagione si fermò a questa quota per le prime 9, rendendosi protagonista della super-rimonta nel finale. Per il Cagliari anche il record negativo di 5 gol subiti finora (nessuno peggio), sulla scia dello scorso campionato quando subì in media due reti a partita.

Lazio-Milan
(domenica 10 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 1 HD)

Spettacolo garantito, a giudicare da quanto hanno fatto vedere nelle prime due giornate: il Milan è, dopo il Napoli, la squadra che ha effettuato più tiri nello specchio (15), mentre la Lazio, alla prima in casa contro la Spal, ha concluso ben 22 volte (10 in porta) senza riuscire però a segnare. La coppia Immobile/Milinkovic Savic, in particolare, ha tentato complessivamente 21 conclusioni, più di ogni altra coppia di giocatori in questo campionato. A proposito di conclusioni: sul fronte rossonero c’è Kessie, che l’unica volta in cui ha incrociato la Lazio ha segnato una doppietta, la sua unica in A.

Verona-Fiorentina
(domenica 10 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 2 HD)

Anche la Fiorentina ha perso le prime due partite di questo campionato (e sempre con 5 reti subite): l’ultima volta che i viola ne hanno perse tre su tre è stato nella stagione 1935/1936. Eppure la squadra di Pioli è quella con il maggior numero di palloni giocati in area avversaria (58), mentre il Verona è quella che ne ha giocati meno (25). Grande ex, Giampaolo Pazzini, che con la Fiorentina ha giocato 108 partite di A segnando 25 gol; da avversario invece, l’ha già incrociata 11 volte segnandole 5 gol.

Udinese-Genoa
(domenica 10 settembre ore 15, diretta su Sky Calcio 4 HD)

Nelle ultime 8 gare di serie A giocate contro il Genoa, l’Udinese è sempre andata a segno. Precedenti incoraggianti per i bianconeri che hanno perso le prime due giornate (hanno iniziato il campionato con 3 sconfitte di fila solo tre volte nella loro storia, l’ultima nel 2010/2011) e non vincono in campionato da aprile (poi 5 sconfitte e 2 pareggi). La scarsa precisione nei cross potrebbe essere una delle motivazioni del brutto inizio di stagione: l’Udinese è la squadra che ne ha effettuati di più su azione (49 in tutto), ma solo 9 sono andati a buon fine. Il Genoa si conferma invece come la squadra più fallosa del torneo: 41 falli commessi finora e 7 gialli ricevuti.

Benevento-Torino
(domenica 10 settembre ore 18, diretta su Sky SuperCalcio HD e Sky Calcio 2 HD)

Primo incrocio tra Serie A e B tra i due club, che hanno un precedente in Coppa Italia: stagione 1982/83, Torino vittorioso 2-1 in trasferta. I granata vengono dal 3-0 sul Sassuolo, partita chiusa con la porta inviolata dopo 20 gare di campionato con sempre almeno un gol subìto (40 in tutto, in media 2 a partita). Il Benevento invece ha perso le prime due ma uscendo sempre a testa alta: la conferma dal fatto che, considerando le neopromosse, i primi tre giocatori per numero di conclusioni sono tutti del Benevento (Ciciretti 10, Coda 10, Puscas 7).

Bologna-Napoli
(domenica 10 settembre ore 20.45, diretta su Sky Sport 1 HD, Sky Calcio 1 HD e Sky Sport Mix HD)

Nelle ultime tre partite di campionato contro il Bologna, il Napoli ha segnato in tutto 16 gol, in media 5.3 a partita. I rossoblu sono la vittima preferita di Hamsik (9 gol in 15 scontri) e di Mertens (6 gol in 5 partite, compresa la sua prima tripletta in A). Il Napoli è a 7 vittorie di fila in Serie A: la sua striscia record è di 8, tra dicembre 2015 e febbraio 2016. L’ultima sconfitta esterna per la squadra di Sarri risale allo scorso ottobre contro la Juventus, poi 12 vittorie e 2 pareggi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche