17 settembre 2017

Sassuolo-Juventus, Dybala: "Niente paragone con Messi". I GOL

print-icon
Paulo Dybala, Juventus

Meravigliosamente Dybala, che tripletta per la Joya contro il Sassuolo (Getty)

Una Joya infinita, una tripletta meravigliosa: l'argentino contro il Sassuolo fa spettacolo, in totale 8 gol in questo inizio di campionato per lui. Ecco le parole del numero 10 bianconero nel post partita su Sky Sport: "Mio fratello mi aveva chiesto la tripletta. Non mi interessa del paragone con Messi, io voglio vincere qui i miei trofei"

La sua posizione facilità gli altri. La sua lampadina fa luce, sempre, ovunque si trovi. E agli avversari fa danni peggio della grandine. Già, meravigliosamente Dybala. Uno, due, tre, sentenza: tutti col mancino. Dai due colpi da calcetto ad una punizione che è difficile pure da immaginare. Tripletta da urlo e otto gol in quattro partite di questa Serie A. Insomma, quel numero 10 è in discreta forma. Anzi, è perfetto. Vero? "Sono davvero felice. All'intervallo mi hanno detto che avrei dovuto fare tripletta, anche mio fratello me l'aveva chiesta. Ogni giocatore deve essere sé stesso, Messi ha vinto cinque palloni d'oro, voglio essere io a fare la mia carriera, con la mia forza. Voglio vincere qui i miei trofei ed essere me stesso. Leo è un giocatore assurdo, io gioco al calcio, voi fate i giornalisti e pensate a queste cose". Parola dell'argentino nel post partita su Sky Sport.

Gli highlights della gara

Joya infinita

Ah, con la maglia gialla è sempre tripletta: proprio come contro il Genoa, pazzesco. Qualità, sacrificio e un talento che madre natura ha deciso di consegnare solo a lui. Vero leader: "Sono contento. Due in Argentina, due in Italia, sono contento. Nell'intervallo Pinsoglio mi ha detto che dovevo fare tripletta, l'ho abbracciato". Espressione del bello e dell'allegria. Perché al talento abbina il carattere, la persona. Paulo, infatti, quando è stato sostituto da Allegri, prima di sedersi in panchina si è messo a firmare autrografi a quattro ragazzi disabili in tribuna. Già, molto più che un semplice campione, Dybala è una persona eccezionale. Piace, convince ed emoziona. E si diverte a segnare triplette da favola.

I PIU' VISTI DI OGGI