Serie A, i gol e gli assist arrivano da sinistra

Serie A

Domenico Motisi

00_Combo__9_

Ghoulam, Kolarov, Alex Sandro e Ricardo Rodríguez (aspettando Dalbert): gli esterni mancini di Napoli, Roma, Juventus e Milan stanno facendo la differenza. Nessuno di loro è una scoperta in assoluto ma con le loro prestazioni stanno diventando insostituibili sia per i loro allenatori sia per gli appassionati di fantacalcio

A che serve un attaccante che costa tantissimi milioni (o fantamilioni) quando la partita la può risolvere un terzino? In realtà, come dimostrano ampiamente i vari Dybala, Dzeko, Icardi etc, in centravanti serve eccome ma il campionato di Serie A 2017/2018 sta mettendo in mostra anche alcuni esterni mancini che, da fermo o su azione, fanno la differenza. Sono i terzini sinistri di Napoli, Roma, Juventus e Milan, in attesa che anche quello dell’Inter (se parliamo delle favorite per le zone alte della classifica) si allinei al rendimento dei suoi colleghi. Gol, assist, giocate e bonus preziosi per i fantallenatori.

Faouzi Ghoulam, l’oro mancino di Napoli

Se consideriamo lo stato di forma, è il migliore in assoluto tra tutti gli esterni sinistri del campionato. Faouzi Ghoulam è l’uomo in più del Napoli, non a caso la vittoria in trasferta contro la Spal porta la sua firma. L’assist per Callejón e il gol del 3-2 finale sono stati decisivi per portar via i tre punti da Ferrara e restare in testa alla classifica, ma non erano certo i primi nella stagione dell’algerino. Il classe 1991 aveva già segnato alla prima di campionato contro il Verona mentre aveva fornito due passaggi vincenti nella goleada contro il Benevento. In totale sono due reti e tre assist in appena sei giornate: nove punti bonus per i fantallenatori. Considerando che con il suo sinistro batte anche i calci d’angolo e le punizioni, è difficile, se non impossibile, non schierarlo. E non stiamo parlando soltanto di Maurizio Sarri che si guarda bene dall’includerlo nel suo turnover.

Alexander Kolarov, ritorno super a Roma

Che il suo sinistro fosse fuori dal comune se n’erano accorti tutti durante la sua prima esperienza italiana con la maglia della Lazio. La pallonata con la quale Alexander Kolarov stese (involontariamente) l’arbitro Saccani in un Lazio-Torino del 2009 ha fatto il giro del mondo, così come altre conclusioni del serbo che hanno avuto miglior fortuna. L’ex Manchester City non ci ha messo molto a rinfrescare la memoria dei tifosi italiani: gol all’esordio in campionato su punizione contro l’Atalanta, assist alla quarta giornata contro il Verona e bis in quella successiva contro il Benevento. Sono cinque su cinque le partite giocate da Kolarov che ha già portato a casa un +5 di bonus. Insostituibile per Di Francesco (anche perché non ha tantissime alternative), lo sta diventando anche per i suoi fantallenatori.

Alex Sandro, la conferma bianconera

Che Alex Sandro sia uno dei migliori terzini sinistri in Europa non lo scopriamo certo oggi. Il brasiliano, per cui il Chelsea sarebbe arrivato ad offrire fino a 70 milioni di euro, si conferma anche in questa stagione come pedina fondamentale nell’undici titolare di Allegri ma anche un’ottima fonte di bonus per gli appassionati di fantacalcio. In campionato sono quattro le partite in cui è partito titolare a anche per lui non sono mancate le soddisfazioni in termini di gol (come quello di testa nel derby contro il Torino) e assist (suo quello alla prima giornata per il gol di Higuaín al Cagliari). Insomma, se volete andare sul sicuro, puntate pure su Alex Sandro. Allegri, ovviamente, lo fa già.

Ricardo Rodríguez, la novità in Serie A

È tra gli acquisti che finora si sono rivelati più azzeccati per il Milan. Probabilmente lo sarà anche per i fantallenatori che hanno deciso di puntare su di lui. Il potenziale di Ricardo Rodríguez è stato subito evidente già nella prima uscita ufficiale del Milan quando ha inaugurato la stagione rossonera con la punizione vincente nel primo turno preliminare di Europa League contro il Craiova. In campionato ha segnato un gol ma non è un gol casuale: il +3 dello svizzero è infatti arrivato dal dischetto e lo stesso esterno sinistro ha dichiarato che per Montella è lui il rigorista designato. Sarà d’accordo Franck Kessie? Lo scopriremo, nel frattempo – visto che in alternanza con Suso batte anche le punizioni e i calci d’angolo – non si può non pensare a lui al momento di mettere in campo la formazione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche