Juventus, Allegri: "Higuain non deve accontentarsi, ogni anno ci si mette in discussione"

Serie A
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus

I bianconeri tornano in campo domani sera contro l'Atalanta, reduce da una buona prestazione in Europa League. L'allenatore della Juve ha presentato la sfida in conferenza stampa: "Giocano Buffon e Higuain con la difesa a quattro"

I primi punti in Champions League tengono alto il morale della Juventus, che domani sera affronterà l'Atalanta di Gian Piero Gasperini a Bergamo. Una sfida impegnativa, per i bianconeri, che vogliono mantenere il primato e il punteggio pieno in classifica. Massimiliano Allegri presenta la sfida dell'Atleti Azzurri d'Italia in conferenza stampa.

Higuain come sta? Giocherà dall'inizio?
"E' un giocatore importante, lo è sempre stato. Tutti gli anni sono diversi l'uno dall'altro, bisogna mettersi ogni volta in discussione. All'interno di questa squadra ci sono giocatori che dimostrano questo, specialmente quelli che ci sono dal primo scudetto vinto. Gonzalo non si deve accontentare di ciò che ha fatto, ha ambizione e ha tutte le qualità per confrontarsi con i migliori. Sono contento di ciò che ha fatto, la squadra ha bisogno dei suoi gol. Domani gioca".

Chiellini invece?
"Domani cambierò sicuramente qualcosa, qualcuno ha bisogno di riposare. Chiellini sarà della partita, ma qualcosa sicuramente sarà diverso".

A che punto è il recupero di Marchisio?
"Meno male che poi c'è la sosta! Ci sarà il tempo perché rientrino diversi giocatori: Khedira, che ha un'infiammazione al ginocchio; Marchisio sta lavorando e speriamo di averlo quanto prima. Pjanic speriamo che torni per la Lazio. De Sciglio e Pjaca stanno seguendo i loro programmi di recupero. In questo momento si stanno riposando, quindi magari li avremo più freschi. Domani avremo Bentancur e Matuidi, a metà campo potrebbero giocare anche Sturaro e Asamoah se ce ne fosse bisogno. Domani è una partita molto difficile, l'Atalanta è in un ottimo periodo come conferma la partita di Lione".

Ci sarà riposo per Mandzukic? Ci sono affinità tra questa squadra e quella del primo anno di Juve di Allegri?
"Spero di no, perché la settima la pareggiammo. Dobbiamo stare in partita per 95 minuti, in questo l'anno scorso ci ha dato un insegnamento. Devo valutare solo Cuadrado, che mercoledì ha giocato con una botta al piede, oggi valuterò se giocherà lui, Douglas Costa o Bernardeschi".

E' preoccupato per tutti gli infortuni a centrocampo? Quanto questo può favorire Bentancur?
"Preoccupazione no, perché abbiamo i giocatori per la partita di domani. Bentancur è del '97, sta crescendo e ha molta personalità. Deve migliorare nelle giocate con gli attaccanti e sul lungo, con un tempo di gioco in meno, ma pian piano le acquisirà".

Alla fine di questo ciclo cosa l'ha reso soddisfatto e cosa c'è da migliorare?
"Dobbiamo chiuderlo bene, il ciclo, altrimenti passeremo una brutta sosta e non deve accadere. Dobbiamo migliorare nella condizione fisica e nella qualità del gioco, anche se stiamo andando bene. Poi devono migliorare i singoli, ma la stagione è solo all'inizio".

Vedremo la difesa a tre?
"Assolutamente no".

Cosa pensa dell'esonero di Ancelotti?
"E' stato fortunato perché in 30 anni è stato esonerato solo una volta. Poi è uno degli allenatori più vincenti della storia del calcio, si prenderà un po' di riposo. Ha vinto anche al Bayern, in Champions è stato eliminato dal Real Madrid in modo anche immeritato".

L'inserimento di Bernardeschi a che punto è?
"Deve diventare un giocatore importante fin dall'inizio della partita. Da un momento all'altro può partire titolare, perché sta crescendo sia fisicamente che tatticamente".


Cosa pensa dei giovani dell'Atalanta di proprietà della Juve?
"E' la dimostrazione che lavoriamo per il futuro prendendo i migliori giovani. Poi Gasperini è bravissimo a farli crescere, la dimostrazione sono questi due anni in cui stiamo vedendo grandi cose. Caldara è più avanti rispetto a Orsolini, sono molto bravi".

C'è un ipotesi di rientro per Pjaca?
"Va monitorato giorno per giorno, dopo la sosta vedremo se può tornare ad allenarsi con la squadra".

Buffon o Szczesny?
"Gioca Buffon, ma sono molto contento di ciò che sta facendo il polacco".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche