Hellas Verona, Pecchia: "Ho fiducia nel gruppo, ci crediamo"

Serie A
Fabio Pecchia, allenatore dell'Hellas Verona (getty)
pecchia_getty

L'allenatore gialloblu dopo l'incredibile rimonta di Torino: "Questa prestazione deve dare ai miei la forza per migliorare dal punto di vista dell’autostima. La mia squadra ha bisogno dell’entusiasmo come benzina per raggiungere l’obiettivo"

Di rabbia, di convinzione: il pareggio dell’Hellas Verona sul campo del Torino è un ottimo segnale per Fabio Pecchia. La squadra gialloblu è riuscita a rimontare nel finale di gara due gol ai granata, portando a casa un punto utile per il morale e per la classifica nella settimana della sosta: “Abbiamo avuto un buon approccio alla gara, il primo gol lo abbiamo subito quando eravamo in dieci e le migliori occasioni le avevamo avute noi”, ha detto l’allenatore dei veronesi a fine partita. “La punizione di andare sotto di due reti era troppo severa per i miei giocatori perché nel primo tempo avevamo fatto una buona gara e nel secondo abbiamo rischiato di prendere il terzo gol poiché il Torino spingeva, ma abbiamo creato tantissimo e la voglia di crederci fino in fondo è stata premiata e il risultato è stato meritato”. La squadra sta finalmente maturando: “Questa prestazione e questo risultato deve dare ai miei la forza per migliorare dal punto di vista dell’autostima e della fiducia perché abbiamo avuto un inizio di campionato con partite che sono state dure da digerire. Ho tanta fiducia nel gruppo per il modo in cui lavora e oggi con il Torino i giocatori hanno raccolto un risultato importante al di là delle questioni tecnico e tattiche, ma dal punto di vista psicologico perché sono andati sotto di due gol e davanti avevano il Torino, però, hanno avuto la forza e il coraggio di stare in partita fino all’ultimo creando tantissimo fino a raggiungere un risultato che ci permette di guardare avanti e lavorare in questi undici giorni con maggiore fiducia”.

"Ora pensiamo a recuperare gli infortunati. L'obiettivo è salvarsi"

E la settimana della sosta per la nazionale inizierà più serenamente: “Devo recuperare la condizione di molti giocatori, oggi nei ho persi due per infortuni in dieci minuti. Finora non ho mai avuto la rosa al completo e per questo mi auguro di recuperare tutti per poter affrontare il campionato con tutti nella migliore condizione in modo da poter scegliere chi mandare in campo all’interno di una gruppo nel quale ho grande fiducia e che ci permetterà di raggiungere l’obiettivo. In questi giorni lavoreremo come abbiamo fatto finora e poi, chiaramente, questa squadra ha bisogno d’entusiasmo perché è giovane, ha giocatori importanti e, quindi, questi giorni serviranno per lavorare con il giusto entusiasmo. La mia squadra ha bisogno dell’entusiasmo come benzina per raggiungere l’obiettivo”. Una piccola impresa personale per Pecchia? “No, io devo portare il prodotto finito a maggio e adesso stare ad assorbire i colpi e pensare al lavoro. L’obiettivo è arrivare a maggio con la squadra salva, in questo momento c’è il gioco delle parti, che conosco molto bene, è da qualche anno che vivo nel calcio e so come vanno le cose. Sono felice perché i ragazzi hanno toccato con mano in maniera concreta ciò che possono fare. Ripeto, sono felice solo per loro perché ho più esperienza e so ed è per questo che sono orgoglioso e felice”, ha concluso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche