Bologna, Donsah: "Se non fossi calciatore, adesso lavorerei nelle piantagioni"

Serie A
Il giocatore del Bologna Donsah, foto Getty
Donsah_getty

Godfred Donsah è stato ospite al programma di Fazio 'Che tempo che fa' per raccontare la propria difficile storia: "Se non fossi un calciatore, lavorerei nelle piantagioni di cacao, come i miei genitori. Sono cresciuto in Ghana nella povertà più assoluta, almeno fino a 15 anni"

Una storia commovente, una racconto difficile da ascoltare ma, soprattutto, da vivere. Godfred Donsah si è presentato nelle serata di domenica al programma televisivo ‘Che tempo che fa’ condotto da Fabio Fazio, svelando particolari agghiaccianti del suo viaggio verso l’Italia. Un’odissea costellata di pericoli e ostacoli di ogni genere, tra cui una traversata nel deserto dove molti suoi compagni non  ce l’hanno fatta. "Prima di iniziare voglio ringraziare Dio e chi mi ha dato l'occasione di essere qui" le prime parole di Donsah rotte dall’emozione. "Se non fossi un calciatore, lavorerei nelle piantagioni di cacao, come i miei genitori. Sono cresciuto in Ghana nella povertà più assoluta, almeno fino a 15 anni, quando ho tentato la carriera calcistica. E' stato mio padre a decidere che sarebbe venuto con mia madre in Italia e per farlo ha attraversato il deserto. Nel tragitto qualcuno è morto. Poi anche lui è riuscito ad imbarcarsi: mi ha detto che uno dei suoi amici che si lamentava venne buttato in mare. È arrivato a Lampedusa e ha cominciato a lavorare cogliendo ortaggi. Io sono arrivato in Sicilia, a Palermo. Sono stato a Como e a Verona dove esordito con la prima squadra grazie a Mandorlini. Infine, Ho rivisto mio padre ben otto anni dopo, quella notte non abbiamo dormito. Io gli ho detto: "Sei invecchiato". Lui mi ha risposto che ero già grande".

La ripresa del Bologna

Domenica l’emozionante racconto, martedì la ripresa degli allenamenti per Donsah che, insieme ai suoi compagni, tornerà in campo agli ordini di Donadoni per preparare la prossima sfida contro la SPAL, valida per l’ottava giornata di serie A. Sarà una settimana importante per i rossoblu, decisi a continuare la striscia positiva di tre risultati utili consecutivi, dove spiccano le vittorie in trasferta contro Sassuolo e Bologna. "La squadra riprenderà ad allenarsi a Casteldebole nella giornata di martedì – si legge nel comunicato pubblicato dal club rossoblu - con una seduta alle 14:30 all’inizio della settimana che conduce a Bologna-Spal".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche