Fiorentina-Udinese 2-1, gol e highlights: decide una doppietta di Thereau

Serie A

Con un gol per tempo, l'ex della gara decide la terza sfida in programma dell'8^ giornata del campionato. Ai friulani non basta il secondo gol in A di Samir. Pioli sale a 10 punti in classifica

IL TABELLINO  LE PAGELLE

SERIE A, TUTTI GLI HIGHLIGHTS DELL'8^ GIORNATA   RISULTATI E CLASSIFICA

FIORENTINA-UDINESE 2-1

28' e 57' Thereau (F), 72' Samir (U)

Fiorentina (4-3-3): Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Benassi (76' Victor Hugo), Badelj, Veretout; Chiesa (79' Eysseric), Thereau (84' Carlos Sanchez), Simeone. Allenatore: Pioli.
Udinese (4-3-3): Bizzarri; Widmer (46' Ali Adnan), Angella, Nuytinck, Samir; Fofana (68' Perica), Barak, Jankto; De Paul, Maxi Lopez, Lasagna (46' Matos). Allenatore: Delneri.

 

Doppio Thereau. La Fiorentina piega 2-1 l’Udinese nella terza sfida dell’ottava giornata di Serie A, sale a 10 punti in classifica, e vendica la sconfitta contro il Chievo Verona subita nell’ultimo turno prima della pausa per le nazionali. Partita piacevole al Franchi: meglio la squadra di Pioli nel primo tempo. Nella ripresa, invece, ai punti, meglio la squadra di Delneri brava a scuotersi, anche grazie alle variazioni tattiche del proprio allenatore, e a rimanere sul pezzo e a caccia del pareggio fino alla fine. La differenza, la fa l’ex Thereau, sempre più fondamentale nel gioco della squadra viola. Con un'ottima prima parte di gara, la Fiorentina va al riposo sul punteggio di 1-0. Forse troppo stretto, viste le tante occasioni (e i due pali) costruite. Nella ripresa, nel miglior momento dell’Udinese, ancora Thereau ha battuto Bizzarri mettendo (quasi) al sicuro il risultato. Perché i friulani abbandonano l’atteggiamento rinunciatario dei primi 45’, e provano a volare a caccia del pareggio. Arriva però solo l'1-2 di Samir. I segnali del secondo tempo, sono più che positivi.

Le scelte

Stefano Pioli cambia modulo: al posto del 4-2-3-1 di inizio campionato, ecco il 4-3-3. Rispetto alla sconfitta contro il Chievo Verona, Pioli cambia un solo uomo: sulla destra, al posto di Bruno Gaspar c’è l’ex Empoli Laurini. Benassi si sposta a centrocampo accanto a Badelj e Veretout. In avanti Chiesa, Simeone e Thereau. L’Udinese, invece, rispetto al 4-0 contro la Sampdoria del turno prima della pausa nazionali, cambia due uomini. Entrambi obbligati: Valon Behrami si è infortunato nel corso dell’ultimo match di campionato e resta fuori per una lesione di primo grado all’adduttore della coscia destra. Al suo posto, Delneri sceglie Barak davanti alla difesa nel consueto 4-3-3. Ai suoi fianchi ci sono Fofana e Jankto. Problemi muscolari anche per Stryger Larsen, al suo posto Widmer. Davanti i soliti De Paul-Lasagna e Maxi Lopez.
 

Dominio Fiorentina, la sblocca l’ex Thereau

La squadra viola parte subito con grande aggressività: possesso palla continuo, verticalizzazioni, spinta sulle fasce (soprattutto la destra) e ottimo movimento senza palla di Thereau e Simeone: subito pronti a far male. L’Udinese resta rinunciataria per tutto il primo tempo, e alcuni dati lo dimostrano chiaramente. Il primo tiro tentato dai friulani arriva al 42’: una conclusione senza troppe pretese di Fofana da fuori area, che si è spenta fuori senza creare grossi problemi a Sportiello. Un altro dato indicativo è il numero dei passaggi tentati nella prima parte di gara (119): solo il Crotone contro il Milan ne aveva provati meno in un primo tempo (73). A vederla così, invece, la Fiorentina sembra uno spettacolo. Occasioni (tante), cross (diversi), due pali dimostrano come il risultato dei primi 45’ vada anche un po’ stretto ai ragazzi di Stefano Pioli. Al 7’, Giovanni Simeone colpisce di testa dopo aver raccolto una sponda di Benassi ma Bizzarri para. Sette minuti dopo ci prova ancora il Cholito: ma un altro suo colpo di testa, su cross di Biraghi, finisce alto di poco. Al 22’, il pubblico del Franchi si scuote: Astori segna sugli sviluppi di una punizione, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Decisione giusta. Al 25’ occasionissima per i viola. L’ex Thereau taglia da destra a sinistra la difesa degli ospiti, chiama Bizzarri all’uscita dalla porta, dal lato corto dell’area di rigore lo elude e tenta un tiro incredibile. Angella fortunato la devia sul palo, poi ci sbatte contro. Nessun problema, fortunatamente. E’ solo l’antefatto del gol. Perché tre minuti dopo Cyril Thereau la sblocca davvero: cross di Chiesa dalla destra, sponda e assist di Simeone e l’ex segna il suo primo gol in campionato davanti al pubblico di casa. E’ anche la prima rete in campionato contro l’Udinese, alla nona sfida da avversario. I viola continuano ad accelerare: al 30’ Benassi serve il Cholito: il suo tiro si stampa sul palo. Ti aspetteresti una forte reazione dell’Udinese, ma non arriva. L’unico tiro è quello di Fofana. In attesa del secondo tempo.

Reazione Udinese, ma Thereau raddoppia

Delneri corre ai ripari. Il 4-3-3 diventa un coperto 4-4-1-1 con De Paul dietro a Maxi Lopez e l’Udinese sembra un’altra squadra. Gli automatismi nel gioco offensivo diventano fluidi, la Fiorentina comincia a rischiare parecchio. Al 50’ ci prova De Paul con un gran tiro dalla destra: Sportiello manda in corner. E’ un brivido vero per il pubblico viola. Nel momento migliore dell’Udinese, arriva il raddoppio della viola. Grande azione di Veretout, Bizzarri non trattiene: Thereau da due passi segna la doppietta. L’Udinese prova a reagire, la Fiorentina si difende bene. Al 63’ De Paul trova Maxi Lopez al di là della difesa della Fiorentina, assist di nuovo per il numero 10 che insacca. Irrati annulla dopo un ceck con il Var Gavillucci. L’Udinese non si dà per vinta e continua a provarci: al 72’ grazie al secondo gol in Serie A di Samir riesce ad accorciare le distanze, 2-1 a 18 minuti dal termine. Nel finale, squadre più lunghe (e stanche). La Fiorentina prova a segnare il terzo gol. L’Udinese a caccia del pareggio dopo il terzo cambio di Delneri, e il secondo cambio di modulo (Perica per Fofana al 68’). Il risultato però non cambia più.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche