Bologna, la striscia positiva si ferma a 4. Donadoni: "Grande impegno, ma serve più lucidità"

Serie A
Roberto Donadoni, allenatore del Bologna (getty)

L'allenatore rossoblu dopo il KO per 1-0 a Bergamo: "Nella squadra ho visto grande determinazione, ma serve essere più concreti in certe circostanze. Affaticamento ai flessori per Palacio e Torosidis"

Il Bologna si ferma a 4. Non riesce ai rossoblu di conquistare il quinto risultato utile consecutivo in stagione: troppo forte l’Atalanta di Gasperini, vincente però non senza fatica. A decidere la gara, terminata 1-0, Cornelius, entrato nel secondo tempo e determinante nel finale. Nonostante il KO, soddisfatto Roberto Donadoni dopo il 90’: “Da parte dei ragazzi c’è stato grande impegno - ha ammesso l’allenatore rossoblu - ma non siamo stati capaci e lucidi nel riuscire a proporci e a dare soluzioni alternative in fase offensiva. Abbiamo comunque creato tre o quattro occasioni pericolose: serve essere più concreti in alcune circostanze. La classifica ci consente di sfruttare al meglio queste opportunità”. E ancora: "Ci siamo comportati bene in fase di possesso palla, meno bene in fase offensiva. Quando non sei convinto nei tuoi mezzi e determinato diventa difficile trasformare in gol qualsiasi azione, ma i ragazzi hanno lottato, corso e speso tante energie contro una squadra forte come l'Atalanta. Mercoledì affrontiamo subito un'altra formazione importante come la Lazio, che ha grandi qualità". Palacio uscito per un infortunio: "Ha accusato un affaticamento ai flessori, così come Torosidis. Purtroppo i cambi forzati per infortunio ti limitano molto", ha concluso Donadoni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche