Montella: "Di questo Milan cambierei i risultati ma non le prestazioni"

Serie A
Vincenzo Montella, allenatore del Milan (LaPresse)

Dopo aver ricevuto il Tapiro d'Oro da Striscia la notizia, l'allenatore rossonero ha commentato così il momento della squadra: "Ci porterà fortuna anche se stiamo giocando bene. Nel post partita ho chiesto chiarezza ma sono favorevole al VAR"

Il Milan non vince più, anche contro il Genoa i rossoneri sono stati fermati sul pareggio rimandando ancora l'appuntamento con i tre punti che in Serie A manca dallo scorso 27 settembre contro la Spal. Ad attendere la formazione di Vincenzo Montella c'è ora la doppia sfida contro il Chievo e la Juventus, due partite in una settimana che potrebbero determinare anche il destino dell'allenatore. Intanto, all'indomani dello 0-0 contro i rossoblù, proprio Montella è stato "beccato" da Striscia la Notizia che gli ha consegnato il Tapiro d’Oro proprio per i risultati non del tutto soddisfacenti delle ultime settimane. In questa occasione, Montella anche parlato del momento della squadra e non solo. Ecco le sue dichiarazioni.

Sul momento dei rossoneri e sul VAR

"Non vorrei aver fatto tutto questo per ricevere il Tapiro - ha detto scherzando l’allenatore rossonero - ma lo prendo molto volentieri e sono sicuro che mi porterà un po' di fortuna, che ci servirà. Purtroppo è un momento in cui stiamo anche giocando bene, infatti di questo Milan cambierei i risultati ma non le prestazioni". Passando poi a parlare delle polemiche relative al VAR, che nell’ultima gara ha portato all’espulsione di Leonardo Bonucci al 25’, Montella aggiunge: "Dopo la partita ho chiesto soltanto un po' di chiarezza, se siamo in un mondo televisivo o lo siamo sempre oppure no. Però il VAR ha risolto tanti nervosismi e problemi e ribadisco che io sono favorevole all’uso della tecnologia".

Sull’episodio dell’espulsione di Bonucci

Infine, proprio sull’espulsione del suo difensore - che salterà le prossime due partite: "Credo sia stato sfortunato - ha concluso - perché di solito quello che ha fatto lui è un movimento che in area si fa, quando si vuole prendere posizione si alzano un po’ i gomiti ma non c’era cattiveria come ho già detto ieri dopo la partita. Purtroppo per lui, Leonardo è più alto, Rosi invece si è abbassato ed è stato colpito".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche