Roma-Bologna, Di Francesco: "Defrel partirà titolare, Dzeko forse in panchina. Infortuni? Serve una soluzione"

Serie A
L'allenatore della Roma Eusebio Di Francesco in conferenza stampa

L'allenatore della Roma ha presentato in conferenza stampa la sfida con il Bologna di Donadoni, valida per l'undicesimo turno del campionato di serie A

La striminzita vittoria ottenuta nel turno infrasettimanale con il Crotone non ha entusiasmato Eusebio Di Francesco che, dal punto di vista della prestazione, si sarebbe aspettato di più dalla sua Roma. Le prime risposte l'allenatore giallorosso conta di averle già nel confronto con il Bologna, dove Dzeko e compagni dovranno esprimersi a livelli più alti per prepararsi poi al meglio in vista del match di Champions contro il Chelsea. Il primo argomento in conferenza stampa però non poteva che essere quello relativo all'infortunio di Karsdorp: "Dispiace per Karsdorp a cui faccio un in bocca al lupo, ci avevamo puntato tanto per un ruolo delicato. Sui preparatori io ho piena fiducia, sono due grandi professionisti. Insieme con tutto lo staff sono convinto che otterremo i nostri risultati. Vogliamo cercare le soluzioni a questi infortuni, qui c'è un modo di lavorare dove siamo tutti uniti, da parte mia c'è grandissima fiducia nell'operato dei preparatori. Gli infortuni purtroppo succedono, a volte non possiamo prevederli.

Defrel e Dzeko

"Per quanto riguarda Defrel, è un giocatore che ha bisogno di fiducia. Ha bisogno di fare gol, si è sacrificato tantissimo per la squadra e mi auguro che tutto questo suo lavoro nel mettersi a disposizione di allenatore e compagni sia ripagato. Sicuramente giocherà, o avanti o esterno, in questo momento c'è un unico obiettivo, vincere con il Bologna. Il resto non conta. Dzeko non è stato brillantissimo ma si è reso sempre pericoloso, non so se uscirà lui ma ci penserò tra oggi e domani. Ho cambiato tantissimo l'esterno alto a destra, ma non è una casualità. A sinistra ho più certezze, a destra sto provando di trovare il giusto equilibrio. In questo momento quando affronti tre partite in sei giorni è inevitabile cambiare qualcosa. Contro il Crotone siamo mancati in qualcosa, ma abbiamo comunque dominato. Nainggolan? Per me basta che giochi, può interpretare molti ruoli. La sua qualità migliore è l'inserimento, però la cosa più importante è che si sia messo a disposizione di tutti. Sono convinto che tornerà a far gol con continuità, per il resto sono contento di quello che sta facendo".

Di Francesco contro... Di Francesco

Eusebio Di Francesco poi si sofferma anche sul fatto che affronterà suo figlio Federico, attaccante del Bologna: "Mio figlio? Mi fa ridere, perchè quando gli chiedo se gioca non mi fa capire nulla, dicendomi 'Papà abbiamo provato sette moduli'. E' sempre emozionante parlare di lui, mi fa felice quello che sta facendo e migliora sempre di più. Speriamo che contro la Roma non sia al meglio e torni ai suoi livelli dalla prossima partita".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche