Hellas Verona, Lee: "Stagione lunga, risaliremo. Io qui da poco, ma lavoro sodo"

Serie A
Seung-Woo Lee, attaccante dell'Hellas Verona (getty)

Il sudcoreano sul suo momento in gialloblu: "Sono arrivato da poco, sto lavorando al massimo per migliorare. Pecchia è un grande allenatore". Hellas di rincorsa: "La stagione è lunga. I risultati per ora non sono buoni, ma risaliremo"

Passo dopo passo, Seung-Woo Lee sta sempre più attirando la considerazione di Fabio Pecchia. L’attaccante dell’Hellas Verona, arrivato in estate dal Barcellona, ha fatto bene negli spezzoni di gara finora giocati e lavora per l’esordio da titolare in Serie A. I gialloblu, però, stanno faticando a trovare punti: “Penso che la stagione sia ancora molto lunga - ha ammesso il sudcoreano - Stiamo lavorando bene, con impegno. Certo, i risultati non sono buoni, ma risaliremo. Come? Abbiamo due giocatori come Pazzini e Cerci che possono fare sempre la differenza. Hanno esperienza di grandi club e soprattutto da Pazzini io sto imparando molto. Lo seguo sempre e abbiamo un bel rapporto fuori dal campo. Uno come lui è fondamentale”. Sul compagno di squadra con cui più ha legato, Lee ammette: “Franco Zuculini. Lui è argentino, parla spagnolo: trovare un feeling immediato è stato molto semplice. Ora siamo fratelli”.

"Pecchia mi chiede di fare ciò che so, è un grande allenatore"

Arrivato da poco, il classe 1998 Lee ha già dimostrato di avere colpi interessanti: “Sono arrivato da poco a Verona, l’importante per me è fare tutto il possibile per dimostrare ciò che posso fare e dare una mano alla squadra quando vengo chiamato in causa”, ha continuato. “Gli ultimi risultati non sono positivi, ma stiamo lavorando tanto per risollevarci, cercheremo di arrivare il più in alto possibile al termine della stagione. Pecchia? Il mister mi chiede di fare ciò che è nelle mie capacità, penso che sia un grande allenatore, che dà fiducia e coraggio a tutti i giocatori”. Una battuta, poi, su Han, nordcoreano del Perugia: “L’ho visto soltanto giocare sul campo. La situazione politica è delicata, non so se sarebbe il caso di provare a contattarlo…”. Parlando di Nazionale, per Lee anche la possibilità di poter partecipare alla spedizione della Corea del Sud in Russia: “Per me andare in Russia è un sogno. Finora sono stato solo con l’Under 20”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche