Torino, Barreca recuperato per il Chievo. Rincon: "Il pari di San Siro ci ha dato fiducia"

Serie A
Il giocatore del Torino Barreca, foto Lapresse
18_barreca_lapresse

Antonio Barreca è tornato a lavorare con il gruppo svolgendo interamente il programma del venerdì con i compagni, Mihajlovic dunque potrà contare su di lui nel match contro il Chievo Verona

Si torna in campo dopo la sosta per le Nazionali, il Torino si prepara alla sfida interna contro il Chievo dopo l’ottimo pari ottenuto contro l’Inter a San Siro nell’ultimo turno di serie A. Un risultato che ha alzato notevolmente il morale degli uomini di Mihajlovic, concentrati adesso sul prossimo impegno con i gialloblu. L’allenatore serbo può sorridere per il recupero di Antonio Barreca, tornato a lavorare pieno regime nel corso dell’allenamento di venerdì: "Allenamento tecnico-tattico pomeridiano per il Torino al Filadelfia cui hanno preso parte tutti gli elementi della rosa, compreso Antonio Barreca che ha svolto quasi interamente il programma di lavoro con i compagni” si legge nel report pubblicato dal Toro sul proprio sito ufficiale. "Domani pomeriggio Sinisa Mihajlovic dirigerà la sessione di rifinitura, cui seguirà la partenza per il ritiro prepartita di Leinì".

Rincon punta il Chievo

Concentrato sul prossimo impegno contro il Chievo, Thomas Rincon è intervenuto ai microfoni di Torino Channel per esprimere le proprie sensazioni sul momento della squadra: "Chi è rimasto qui durante la sosta ha lavorato durante la parte atletica per perfezionare la condizione. Ora vogliamo continuare sulla falsariga del match contro l’Inter, abbiamo giocato benissimo davanti a 70.000 spettatori. Di fronte avremo una squadra tosta che da tanti anni fa bene in Serie A, ma molto dipenderà da noi, che dovremo avere concentrazione e fiducia. L’1-1 con l’Inter ci ha dato fiducia, abbiamo messo in difficoltà una squadra tra le più forti del campionato e abbiamo dimostrato che il Torino c’è. Abbiamo superato un momento difficile, ora abbiamo entusiasmo e convinzione. Contro il Chievo dovremo essere aggressivi, avere voglia di fare la partita, avere l’atteggiamento giusto. Sono giocatori che conoscono questo campionato e giocano insieme da un po’ di tempo. Li conosciamo, sappiamo i loro punti deboli e i punti forti. Cercheremo un risultato che ci permetterà di stare nell’alta classifica. Il mio ruolo? Per parecchio tempo ho giocato a due, ma mi trovo bene anche a tre: in questo momento sto facendo il perno centrale, ma a Genova ho giocato anche da mezzala. In quel ruolo arrivavo più volte al tiro e sono riuscito a segnare anche due-tre gol. Tuttavia in questo momento sto giocando da perno centrale, mi viene chiesto di dare equilibrio e per me va benissimo. Il giocatore con cui ho legato di più? Direi Iago Falque, lo conoscevo già dai tempi di Genova, è un mio amico. Ma ormai ho tanti amici, qui".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche