Inter-Atalanta 2-0, doppietta di Icardi. Gol e highlights

Serie A

La squadra di Spalletti approfitta del passo falso della Juve e si riporta al secondo posto in classifica a -2 dal Napoli. Decide il match Icardi con una doppietta di testa. L'argentino sale a quota 13 reti in campionato

RIVIVI LE EMOZIONI DI INTER-ATALANTA

LE PAGELLE

INTER-ATALANTA 2-0

51' e 65' Icardi

Chi l'avrebbe mai detto in estate? Inter come antagonista principale del Napoli per la vittoria dello Scudetto. La classifica, e non solo, dice questo. La squadra di Spalletti c'è e renderà la vita dura agli azzurri di Sarri. Con un Icardi così l'Inter può davvero tornare a pensare in grande. L'individualismo dell'argentino valorizzato da un gioco corale che Spalletti ha messo a punto: ampiezza e gioco in verticale nel più breve tempo possibile. L'Atalanta non ha demeritato, anzi, ha provato a mettere in difficoltà l'Inter. Gasperini può comunque essere soddisfatto della prova dei suoi anche se non è arrivato il risultato positivo.

L'Atalanta regge per tutto il primo tempo

Negli undici d'inizio gara Spalletti concede spazio a Santon al posto di Nagatomo e riconferma la struttura della squadra che tanto bene sta facendo fino a questo momento. Gasperini rinuncia a Petagna in partenza rinfoltendo il centrocampo spostando un po' più in avanti Ilicic accanto a Gomez. Il primo brivido della gara lo corre l'Inter ma Handanovic è superlativo nel disinnescare la conclusione incrociata tentata da Hateboer. Corso il pericolo, l'Inter riprende a fare gioco, piccola costruzione e immediata verticalizzazione: stupendo il colpo di tacco di Borja Valero che mette in moto Icardi. L'argentino si fa parare la conclusione da Berisha. La gara è combattuta ed equilibrata, le occasioni sono poche e il tatticismo esaperato. Il primo tempo si chiude sullo 0-0 e l'Inter per la decima volta in questo campionato, la sesta consecutiva, chiude la prima frazione senza subire reti. Unica squadra in questa stagione di serie A.

Icardi decisivo: doppietta di testa

La ripresa inizia con i nerazzurri arrembanti, pronti ad alzare il ritmo e a giocare con gli attaccanti più vicini all'area di rigore. Icardi scalda il piede, anzi la testa, e in due occasioni va vicinissimo al vantaggio grazie proprio a due colpi di testa: uno neutralizzato da Berisha l'altro mandato a lato infastidito da Toloi. L'Inter preme, soprattutto sulla fasce, in particolar modo su quella di destra. Candreva si guadagna e calcia una punizione pennellando con il destro per la testa di Icardi che, questa volta, non lascia scampo all'Atalanta. Gara sbloccata e Inter che può agire negli spazi concessi dagli uomini di Gasperini. L'Atalanta prova a reagire e lo fa con Gomez che da posizione favorevole calcia alto. Ma Icardi la chiude poco dopo, l'imbeccata è di D'Ambrosio che centra in mezzo un pallone perfetto ancora per la testa di Icardi che segna il suo 13° gol in campionato. Gasperini si gioca la carta Petagna, Spalletti inserisce Brozovic per dare manforte al centrocampo. L'Inter è abilissima a gestire la fase difensiva anche se l'Atalanta ci prova dalla distanza con De Roon (tiro alto). Alla fine il risultato non cambia, l'Inter vince 2-0 e si porta a -2 dal Napoli capolista. Per l'Atalanta una sconfitta che non complica particolarmente i piani con un occhio alla sfida di giovedì in Europa League contro l'Everton.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche