Totti e Genny Savastano, "incontri pericolosi" a Roma: l'ex capitano giallorosso con la star di Gomorra

Serie A

L’ex capitano giallorosso, reduce dalla vittoria nel derby contro la Lazio, e uno dei protagonisti principali di Gomorra, la serie di successo prodotta da Sky che venerdì 17 ha ottenuto ascolti record, si sono incontrati a Roma: battute, sorrisi e fotografie postate sui social

Francesco Totti e Salvatore Esposito, alias Genny Savastano. Uno ha deliziato generazioni di tifosi grazie alle magie sul campo da calcio, l’altro sta facendo appassionare i telespettatori d’Italia e non solo con l’interpretazione di una delle serie tv di maggiore successo degli ultimi anni. L’ex capitano della Roma e uno dei protagonisti principali di Gomorra, la serie prodotta da Sky le cui prime due puntate della terza stagione sono andate in onda venerdì 17 novembre ottenendo ascolti record, si sono incontrati nella Capitale: tante battute e sorrisi per i due, che hanno postato sui rispettivi profili social le fotografie dell’appuntamento.

Incontri pericolosi a Trigoria 😉 @salvatoreesposito

Un post condiviso da Francesco Totti (@francescototti) in data:

"Incontri pericolosi" e "L'ottavo Re di Roma"

E’ un periodo particolarmente felice quello di Francesco Totti, che si gode i grandi risultati in Champions League e in campionato della sua Roma. Dopo aver esultato sugli spalti ma anche sui social per il successo dei giallorossi nel derby contro la Lazio - il primo con l’ex capitano nelle vesti di dirigente - Totti ha incontrato il Genny Savastano di Gomorra: "Incontri pericolosi a Trigoria", la didascalia del Pupone all’immagine postata su Instagram. E lo stesso Esposito, sempre attraverso un’immagine apparsa su Instagram, non ha voluto nascondere l’emozione per l’incontro con Totti: "L’ottavo Re di Roma!!!", ha scritto l’attore che interpreta il boss camorrista.

L'ottavo Re di Roma !!! @francescototti

Un post condiviso da Salvatore Esposito (@salvatoreesposito) in data:

Gomorra, numeri da record

Numeri sorprendenti e ascolti da record, il successo di Gomorra non conosce confini. Dopo le prime due stagioni che già negli scorsi anni avevano fatto registrare un grandissimo interesse da parte di pubblico e critica, i primi due episodi della terza stagione della serie prodotta da Sky sono andati in onda in anteprima in alcuni cinema italiani il 13 ed il 14 novembre scorsi, ottenendo un incasso di oltre 500 mila euro. Andate in onda in TV su Sky Atlantic HD venerdì 17 novembre, le prime due puntate della terza serie hanno fatto registrare un numero di ascolti superiore a quello ottenuto da Il trono di Spade in Italia. I protagonisti principali, Salvatore Esposito appunto e Marco D’Amore – alias Ciro Di Marzio -, sono tifosi del Napoli e grandi appassionati di calcio, tanto da essersi soffermati a lungo con la squadra di Maurizio Sarri a Roma in occasione della sfida degli azzurri alla Lazio.

Salvatore Esposito: "Napoli al pari della Juve"

Grande appassionato di calcio e tifoso del Napoli, secondo Salvatore Esposito mai come quest’anno per Hamisk e compagni potrebbe essere giunto il momento di vincere qualcosa di importante. "In questo momento il Napoli, come mai negli ultimi anni, ha tutte le carte in regola per lottare alla pari con la Juventus – ha detto nelle scorse settimane l’attore che interpreta Genny Savastano nel corso di un’intervista rilasciata a gianlucadimarzio.com -. Poi si è aggiunta anche l’Inter, una squadra compatta, ma alla quale secondo me manca ancora qualcosa. La speranza è che gli infortuni lascino stare tranquilli i ragazzi di Sarri. Dopo quello di Milik è arrivato lo stop di Ghoulam, la cosa migliore sarebbe fare degli investimenti che non sono stati compiuti in estate. Ed è necessario un ulteriore salto di qualità, servono tre o quattro innesti per far rifiatare i titolari. Perché sugli undici si può competere con tutti su altissimi livelli".

Il calcio in TV e l’amicizia con Ibra

Gli impegni sul set hanno impedito a Esposito di seguire da vicino la sua squadra del cuore, ma per l’attore – grande amante di analisi tecnico-tattiche – guardare il calcio in televisione è diventata una priorità: "Prima andavo allo stadio, avevo più tempo, mentre ormai non ci vado da una vita – ha raccontato ancora 'Genny' -. Amo guardare il calcio in tv, perché mi piace rivedere le azioni. Ho la possibilità di cogliere ogni aspetto, ogni movimento. L’euforia della gradinata non permette di avere la stessa tranquillità". E grazie al successo di Gomorra anche la possibilità di conoscere grandi campioni ed instaurare nuove amicizie, su tutte quella con Zlatan Ibrahimovic: "Ciò che mi ha colpito di lui, e che non mi aspettavo, è che è un tipo molto divertente. Ride e scherza in continuazione, giocando sul fatto che lo paragonino a Dio. Sono rimasto piacevolmente sorpreso – ha concluso Salvatore Esposito -, così come posso dire che vederlo in azione dal vivo fa di gran lunga un effetto migliore".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche