Verona-Bologna 2-3, decide la sfida l'ex Donsah. Gol e highlights

Serie A

Nel posticipo del Bentegodi la squadra di Pecchia va due volte in vantaggio con Cerci e Caceres ma viene raggiunta prima da Destro e poi da Okwonkwo. Donsah (ex di turno) decide il match e regala tre punti preziosi alla squadra di Donadoni

RIVIVI LE EMOZIONI DI VERONA BOLOGNA

LE PAGELLE

VERONA-BOLOGNA 2-3

12' Cerci (V), 22' Destro (B), 32' Caceres (V), 74' Okwonkwo (B), 76' Donsah (B)

La vittoria ad ogni costo da una parte, il tentativo di proseguire l'inseguimento a un posto in Europa dall'altra. Verona e Bologna si giocavano molto nel posticipo del lunedì. La squadra di Peccha esce con le ossa rotte e con il morale sotto i tacchi dal Bentegodi: per aver giocato una buonissima gara per 70', per essere stata sempre in vantaggio salvo poi farsi riprendere e superare dal Bologna in 2'. Brutto colpo per l'Hellas che fallisce l'aggancio in classifica al Genoa. Può sorridere il Bologna che raggiunge a quota 17 la Fiorentina e il Chievo e si porta a sole due lunghezze dal Milan.

Cerci e Caceres illudono l'Hellas

Le scelte di Pecchia ricadono sul tridente più esperto composto da Pazzini e Cerci con Verde in aggiunta. In campo sull'out di sinistra Fares. Per il Bologna, Donadoni si affida alla voglia di riscatto di Destro e alla qualità di Verdi. La gara è equilibrata e giocata a ritmi molto elevati. I padroni di casa sono quelli che provano maggiormente a spingere e, sovente, lo fanno con gli esterni. Dopo 12' è un'incursione di Fares a propiziare il gol del vantaggio. L'esterno dell'Hellas riesce a tenere in campo un pallone complicato crossando di prima intenzione: chirurgico il colpo di testa di Cerci che batte Mirante. L'attaccante del Verona non segnava in Serie A da marzo 2016 (Genoa-Torino 3-2); da allora 11 presenze nel campionato italiano senza reti. Subito il gol, il Bologna si scuote e fa valere le doti tecniche e la velocità dei suoi attaccanti. E' Palacio a confezionare l'assist per Destro che incrocia e fa 1-1. La punta rossoblù torna in gol dopo 10 partite senza reti. Nonostante il pareggio bolognese, la squadra di Pecchia riparte a testa bassa: la trama è sempre la stessa, si trovano spazi soprattutto sulla sinistra e ancora da questa corsia nasce la rete di Caceres che colpisce di testa, Mirante respinge, Caceres interviene ancora di piede e chiude il primo tempo con il vantaggio gialloblu.

Donsah, Verona punito dall'ex

Nella ripresa ci si aspetta la reazione rabbiosa del Bologna. La squadra di Donadoni appare stranamente compassata e allora l'allenatore corre ai ripari. Dentro Okwonkwo per Destro. La mossa più indovinata possibile. Dopo un pericolo corso su una punizione calciata da Cerci è il nigeriano a riequilibrare il match al 74'. Momenti di blackout per la squadra di Pecchia che in due minuti subisce anche il gol del 3-2: Donsah beffa Nicolas dalla distanza. Nel finale di gara Okwonkwo è costretto a uscire dopo aver inciso in maniera determinante nella gara. Il Verona prova a impostare un arrembaggio finale ma il Bologna si difende con ordine. Vince la squadra di Donadoni che, come detto, raggiunge Fiorentina e Chievo. Per il Verona occasione ghiottissima sprecata per accumulare punti preziosi in chiave salvezza.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche