Lazio, i gol arrivano... dalla difesa: de Vrij si riscopre "bomber"

Serie A
Stefan de Vrij, difensore della Lazio (Getty)

Terza rete in campionato per l'olandese, in Europa (nei 5 campionati principali) solo Vestegaard e Bastos hanno segnato quanto lui. E' vicino al suo record personale, legge la bibbia, ama gli gnocchi e aspetta il rinnovo...

Luis Alberto ha il pennello tra i piedi e l’idea geniale. Pittore del pallone: dipinge&crea. Coi colori di una tonalità di calcio tutta sua: rosso assist, giallo gol e arancione giocata. Mai nero, mai grigio, mai freddo. E con la Fiorentina non si risparmia: ottavo assist stagionale, rosso vivo color… “Roja”. Starring spagnola soprattutto da piazzato, quando trova de Vrij per l’1-0 provvisorio: rosso assist, rosso Luis. Probabilmente se avesse una tela dipingerebbe l’olandese col contratto già firmato. “Accordo raggiunto, de Vrij ha rinnovato”. Per quello, però, passa il pennello alla società, con Stefan che lancia segnali e segna il terzo gol in campionato, aspettando la proposta decisiva: “Spero di accordarmi, presto ci sarà un incontro…”. Intanto non ne sbaglia una: concentrato, attento, pulito, stakanovista… religioso: “Leggo la Bibbia prima di dormire”. Pure goloso: “Mi piacciono gli gnocchi, li divoro!”. Ai vizi non si comanda. 

In Europa solo due centrali... segnano così

Terzo gol in campionato, nessun centrale come lui. Proprio come in Europa (nei 5 campionati principali) dove Stefan comanda una classifica speciale insieme ad altri due difensori: uno è Bastos, compagno di squadra a quota tre, l'atro è Vestegaard del Gladbach (sempre a 3). Prolifico e concreto, tant'è che adesso insegue il suo record personale con il Feyenoord (4 reti nella stagione 2013/14, l'ultima prima di arrivare alla Lazio). De Vrij si riscopre bomber...

"Cadi 7 volte, ti rialzi 8"

Leale, anche ambizioso: “Voglio vincere qualcosa”. Pragmatico. Uno che durante la partitella non “vuole mai perdere e se lo fa si arrabbia pure. Personalità da combattente, perché secondo il suo credo “se cadi 7 volte, ti rialzi 8”. Stefan è caduto, si è fatto male, ha saltato un'intera stagione a causa di un ginocchio malandato e oggi rinasce a modo suo, dopo aver riconquistato anche la maglia della Nazionale olandese. E con l’applicazione di chi a scuola “prendeva tutti voti alti”. Stavolta segna e lancia la Lazio: terza rete in campionato, un contratto in scadenza nel 2018 e la decima vittoria in Serie A sfumata al 94esimo. Beffa Lazio. Ma de Vrij c'è e risponde presente. E il rinnovo, stavolta, sembra davvero dietro l'angolo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche