Sampdoria Lazio 1-2, Caicedo firma la rimonta: gol e highlights

Serie A

La Sampdoria passa in vantaggio al 56' con il gol di Zapata, ma la Lazio ribalta il match con le reti di Milinkovic-Savic e di Caicedo in pieno recupero. La squadra di Inzaghi, che ha sempre vinto lontano dall'Olimpico, consolida il quinto posto salendo a 32 punti

LE PAGELLE

IL TABELLINO

SAMPDORIA-LAZIO 1-2

55' Zapata (S), 79' Milinkovic-Savic (L), 91' Caicedo (L)

COSI' IN CAMPO

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Praet (84' Verre); Ramirez (77' Alvarez); Quagliarella (70' Kownacki), Zapata.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Bastos (62' Patric), de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva (75' Caicedo), Milinkovic-Savic, Lulic (75' Lukaku); Luis Alberto; Immobile.

La Lazio si conferma fortissima in trasferta. La squadra di Inzaghi vince in rimonta 2-1 al Marassi, contro una Sampdoria che prima di questa partita aveva vinto tutte le partite in casa. In modo diametralmente opposto, la Lazio continua la sua striscia positiva di successi esterni: lontano dall’Olimpico ha sempre vinto, con un totale di sei successi. Non solo. Le condizioni in cui è maturata la vittoria contro la Sampdoria sono le più difficili possibili. La Lazio infatti colpisce un palo con Parolo al 53' e due minuti dopo passa in svantaggio con il gol di Zapata. Mentalmente poteva essere un colpo pesantissimo. Ma il giocatore più carismatico della Lazio, Milinkovic-Savic, si carica la squadra sulle spalle e porta i compagni al pareggio segnando al 79'. A quel punto la Lazio ci crede davvero e, in pieno recupero, trova il gol di Caicedo che completa la rimonta e fissa il punteggio sul 2-1. Con questo risultato la Lazio ritrova il successo dopo tre partite senza vittorie tra campionato ed Europa League. La squadra di Inzaghi sale a 32 punti e consolida il quinto posto in classifica, staccando proprio la Sampdoria, ferma al sesto posto a quota 26.

Le statistiche del match

- In campionato la Lazio ha sempre vinto lontano dall'Olimpico (sei successi).

- Per la prima volta in Serie A la Lazio ha ottenuto 32 punti nelle prime 14 partite.

- La Lazio ha segnato 15 gol su sviluppo di calcio piazzato, record in questo campionato.

- La Lazio ha subito 10 gol nei primi 15 minuti della ripresa, almeno due più di ogni altra squadra in questo campionato.

- Fabio Quagliarella con cinque assist ha eguagliato il suo record in un singolo campionato di Serie A (2009/10).

- Duvan Zapata ha messo lo zampino in sette gol nelle sei partite casalinghe di questo campionato (cinque gol, due assist).

- Il palo colpito da Parolo è il quinto legno colpito dalla Lazio in questo campionato: gli altri quattro risalgono al match contro il Bologna.

- La Lazio ha schierato lo stesso 11 titolare per sette partite di fila, record in Serie A dal 1994/95.

Il primo tempo

Dopo una prima fase di studio è della Sampdoria la prima occasione con Ramirez, tra i più attivi dei suoi che, sugli sviluppi di un angolo, cerca il palo più lontano, ma il pallone termina di poco a lato. La squadra di Giampaolo sembra in grado di controllare meglio la sfida, rispetto a una Lazio inizialmente in difficoltà. I blucerchiati riescono a rendersi pericolosi anche con Barreto e Torreira, entrambi i tiri finiscono però a lato, prima che la Lazio impensierisca Viviano. Lo fa con Immobile, ma la sua conclusione verso il palo più lontano è imprecisa. Quella della Lazio è solo una fiammata, perché i padroni di casa sono ancora pericolosi due volte con Ramirez e con Zapata: al colombiano Strakosha dice no con i piedi. L'errore rianima la Lazio che conclude il finale di tempo in attacco sfiorando a sua volta il vantaggio per due volte nella stessa azione. Sugli sviluppi di un angolo prima Immobile prova la girata al volo, trovando pronto a respingere Viviano, poi Luis Alberto cerca la ribattuta a rete ma, sulla linea, salva Bereszynski. Al 41' Marusic su cross di Radu salta più in alto di tutti, ma il suo colpo di testa termina fuori.

Il secondo tempo

Nella ripresa la Lazio parte forte e centra il palo con un diagonale di Parolo al 7'. Ma a passare in vantaggio all'11' è la Sampdoria: Torreira mette in mezzo, Bastos e De Vrij vanno su Quagliarella che di testa li anticipa e serve Zapata liberissimo in area. Il colombiano controlla il pallone con calma e piazza un preciso rasoterra. Forte del vantaggio, la Sampdoria controlla la partita, mentre la Lazio fatica a trovare varchi per andare al tiro. Inzaghi prova così a cambiare, inserendo Lukaku e Caicedo per Lulic e Leiva, mentre Giampaolo risponde con Alvarez e Kownacki per Ramirez e Quagliarella. La mossa di Inzaghi si rivela vincente e al 35' arriva il pareggio: punizione dalla destra di Luis Alberto, Parolo rimette in mezzo di testa, il pallone rimane in area piccola e Milinkovic-Savic è il più veloce a ribadire in rete. Il gol rianima la Lazio e stordisce la Samp. La pressione della Lazio aumenta e al 46' produce il gol partita di Caicedo, che fissa il punteggio sul definitivo 2-1.

I più letti