Cagliari-Sampdoria 2-2, Farias e Pavoletti pareggiano la doppietta di Quagliarella: gol e highlights

Serie A

Fabrizio Moretto

Alla Sardegna Arena termina in parità il primo anticipo di Serie A. L'uno-due di Quagliarella porta sul doppio vantaggio i blucerchiati, con Diego Lopez costretto a tre sostituzioni per infortuni dopo 40 minuti. Il Cagliari la riapre con un gol rocambolesco di Farias nel secondo tempo, cinque minuti dopo Pavoletti firma il 2-2 definitivo

LA CRONACA DI CAGLIARI-SAMPDORIA

LE PAGELLE

CAGLIARI-SAMPDORIA 2-2

11', 19' Quagliarella (S), 55' Farias (C), 60' Pavoletti (C)

FORMAZIONI

Cagliari (3-5-2): Cragno; Ceppitelli (4' Pisacane), Romagna, Andreolli; Faragò (33' van der Wiel), Ionita, Cigarini, Dessena (40' Farias), Padoin; João Pedro, Pavoletti

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszyński, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Praet; Ramírez (70' Caprari); Zapata, Quagliarella

Ammoniti: 27' Ionita, 67' Farias, 84' Cigarini

Pareggio e spettacolo nel primo anticipo della 16^ giornata di Serie A. La Sampdoria trova nel giro di 19 minuti il doppio vantaggio grazie a uno scatenato Quagliarella che approfitta di un Ramirez in giornata di grazia. Il Cagliari sembra in difficoltà e colpito dalla sfortuna, visti i tre infortuni all’interno del primo tempo, ma nei secondi 45 minuti riesce ad alzare la testa e a trovare il 2-2 con un gol fortunoso di Farias e al centro di Pavoletti. Nel finale la stanchezza impedisce ad entrambe di tentare il forcing per la vittoria, ma per i rossoblù è un pari che vale molto più di un punto per come è arrivato. Per Giampaolo invece rappresenta l’unico piccolo passo avanti dopo due sconfitte consecutive.

Primo tempo

Lopez deve rinunciare nel riscaldamento a Rafael, con Cragno che parte titolare. Giampaolo invece non cambia e lancia Ramirez dietro a Quagliarella e Zapata. Tempo che passino quattro minuti e si fa male anche Ceppitelli, sostituito da Pisacane. Dopo una buona azione per parte fermata per fuorigioco, è del Cagliari la prima occasione del match con Joao Pedro che, dopo un bello scambio con Faragò, chiude troppo la conclusione e calcia fuori. Non sbaglia invece dall’altra parte Quagliarella che all’11’ porta avanti i suoi. L’attaccante napoletano sorprende alle spalle Romagna sul lancio di Ramirez e con la punta anticipa Cragno in uscita. Dopo 8 minuti l’azione si ripete, con uno splendido assist di tacco dell’uruguaiano finalizzato da Quagliarella con un preciso mancino sul secondo palo. I rossoblù sbandano e rischiano il colpo del ko, con Cragno decisivo su Torreira per evitare il terzo gol. La confusione del Cagliari è testimoniata dalla punizione battuta alla mezz’ora, con uno schema che non capisce praticamente nessuno e la palla che ritorna sui piedi degli ospiti. Nel frattempo la sfortuna continua a perseguitare Lopez, costretto al secondo e terzo cambio prima della fine del primo tempo: Faragò e Dessena non ce la fanno e lasciano il posto rispettivamente a van der Wiel e Farias. Sul finire di primo tempo la gara regala ancora emozioni: Pavoletti ha la chance per riaprirla, ma di testa non riesce a inquadrare la porta, sprecando un’ottima opportunità. C’è tempo anche poi per un’altra occasione a favore della Samp con Ramirez che, con un gran tiro dalla distanza, chiama all’intervento miracoloso Cragno. Il Cagliari infine ci riprova con Ionita che tira nuovamente fuori di testa.

Secondo tempo

La ripresa si riapre così come si era chiusa la prima frazione di gioco, ovvero con un colpo di testa da parte dei padroni di casa, in questo caso Pavoletti, che termina alto sulla traversa. Zapata cerca di chiudere il discorso con una straripante azione su Pisacane, ma il terzino e Cragno salvano in angolo. Qualche secondo dopo, in maniera rocambolesca, è Farias a trovare il gol che riapre l’incontro: Viviano rilancia male sull’attaccante del Cagliari che di schiena la manda in rete. Il portiere si fa riscattare poco dopo con una strepitosa parata sul colpo di testa di Pavoletti. Al 60’ però non può nulla sul quarto tentativo aereo dell’attaccante ex Genoa e Napoli che ristabilisce la parità. Le conclusioni di Quagliarella e Pavoletti (al quinto tiro di testa) vengono neutralizzate con facilità, poi è Farias a mettere i brividi alla formazione di Giampaolo con un destro a giro che sfiora il palo. L'allenatore blucerchiato inserisce Caprari per Ramirez ed è proprio il nuovo entrato a creare gli ultimi pericoli della partita, con due belle conclusioni in girata. Nell’ultimo quarto d’ora le forze vengono meno da una parte e dall’altra e neanche il destro di Farias e il tentativo di Quagliarella, sventato da un super Cragno, riescono a cambiare le sorti dell’incontro. Alla Sardegna Arena finisce 2-2: il Cagliari sale a 17 punti, la Samp raggiunge quota 27.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche