Juventus, Asamoah: "Mai pensato di andar via. La difesa adesso funziona"

Serie A

L'esterno bianconero si racconta in un'intervista esclusiva a Sky Sport: "Tottenham squadra forte, ma noi vogliamo arrivare fino in fondo. In campionato subivamo troppi gol, ma adesso abbiamo sistemato la difesa. Non ho mai pensato di lasciare la Juventus"

Il Tottenham sulla strada europea della Juventus: l'urna di Nyon ha deciso che sarà la formazione allenata da Pochettino l'avversaria dei bianconeri negli ottavi di finale di Champions League, una doppia sfida assolutamente da non sottovalutare quella contro la formazione inglese. A precisarlo nel corso di un'intervista esclusiva rilasciata a Sky Sport 24 è l'esterno della Juventus Kwadwo Asamoah: "Il Tottenham, specialmente quest'anno, è una squadra forte: giocano bene, difendono bene, hanno affrontato un girone di Champions nel quale erano presenti delle squadre forti, che però sono state eliminate. Il Tottenham è una squadra forte, ma il nostro obiettivo è quello di arrivare  fino in fondo nella competizione", le parole dell'esterno della Juventus.

"Troppi gol subiti all'inizio, ma adesso abbiamo sistemato la difesa"

Champions sì, ma concentrazione altissima anche per il campionato. "Sappiamo benissimo che quest'anno ci sono tante squadre che stanno facendo molto bene, non solo l'Inter. Dipende tutto da noi, serve lavorare ancora di più dando il massimo. Negli ultimi anni la nostra è stata una squadra che ha sempre subito pochi gol, in questa stagione invece c’è stato un momento nel quale subivamo una o due reti in ogni partita. Una squadra come la Juventus, che vuole sempre vincere, non può subire tutti quei gol: abbiamo però lavorato tanto per migliorare questo aspetto", ha aggiunto Kwadwo Asamoah nella sua intervista esclusiva a Sky Sport 24.

"Mai pensato di andare via. Adesso sto bene fisicamente"

Impiegato con frequenza da Max Allegri in stagione, Asamoah parla così del suo momento personale. "Non ho mai pensato di andare via. Concorrenza con Alex Sandro? In questa squadra c’è bisogno di tutti, in ogni posizione abbiamo un giocatore in più forte e questa è sempre una cosa positiva. Sono contento, attraverso un momento in cui mi sento molto bene: dopo gli infortuni invece ho vissuto un periodo in cui non stavo tanto bene fisicamente, ma adesso sì", ha proseguito l'esterno bianconero.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche