Atalanta, esclusiva Gasperini: "Tornare in zona Europa e battere il Borussia rappresentano due imprese"

Serie A

L'allenatore dell'Atalanta ha analizzato in esclusiva a Sky Sport la stagione della sua squadra, soffermandosi sulla situazione di classifica e individuando i punti principali dell'affascinante confronto europeo contro il Borussia Dortmund

ATALANTA-LAZIO, LE ULTIME SULLE PROBABILI

La delicata sfida contro la Lazio e l’affascinante match europeo contro il Borussia, due appuntamenti importanti che eccitano l’Atalanta e Gian Piero Gasperini. Una stagione davvero scintillante quella dei nerazzurri, capaci di vincere un girone complicato contro Everton e Lione in Europa League e non steccare nemmeno in campionato, tenendo a distanza di sicurezza la zona Europa. L’ultima vittoria contro il Genoa in campionato ha aumentato il morale della squadra, che adesso si prepara al prossimo confronto contro la Lazio.

Gasp e la doppia impresa

"La Lazio è una squadra molto forte e quest’anno, secondo me, si è ulteriormente rinforzata" le parole di Gasperini in esclusiva a Sky Sport. "Bisogna veramente fare i complimenti a questa società perché ha pescato giocatori fortissimi completando un organico che l’anno scorso ha fatto bene. Sono contento per Inzaghi, è arrivato in punta di piedi quasi come un’alternativa, invece si è dimostrato molto efficace. Ha il vantaggio di conoscere l’ambiente, però ha creato un bel gruppo. Più facile tornare in zona Europa in campionato o battere il Borussia? Diciamo che sono due belle imprese, non ci precludiamo nulla. Battere il Borussia? E' un po’ difficile pensarlo, ma con fiducia sì. Sarà importante la prima partita, l’impatto nel loro stadio, contro questa squadra forte. Vedremo con quale personalità sapremo giocare e contenere questa squadra".

"La Nazionale è tosta"

"La classifica è sicuramente buona anche se siamo tante squadre nel giro di due punti - prosegue Gasperini - però è chiaro che la vittoria di Genova è stata fondamentale. Sappiamo che per competere in campionato dobbiamo avere più continuità, perché alcune partite le abbiamo fatte bene ma non le abbiamo chiuse. Sto pensando seriamente a questa stagione e come riuscire ad ottenere il massimo. E’ una bella sfida con questa squadra, riuscire a stare lì con le migliori è il nostro obiettivo. Futuro? L’Italia mi piace troppo, quando vado all’estero poi ho voglia di ritornare. La Nazionale è tosta, hai responsabilità enormi soprattutto in proporzione a quanto riesci ad incidere. Questo è il punto più difficile per allenare la Nazionale".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche