Hellas Verona-Milan, Gattuso: "Siamo fragili. E io non faccio miracoli come Padre Pio"

Serie A
Gattuso, Milan (Getty)

L'allenatore rossonero commenta la brutta sconfitta di Verona contro l'Hellas: "Ko che brucia, chiediamo scusa. Siamo fragili, non sappiamo reagire. Come migliorare? Io sto facendo di tutto, ma non sono un Santo, non sono Padre Pio che fa i miracoli"

LE PAGELLE

Un'altra giornata da dimenticare, l'ennesima di una prima parte di stagione davvero complicata. Il Milan crolla al Bentegodi, 3-0 il risultato finale, con l'Hellas Verona che vendica la sconfitta di Coppa Italia di mercoledì scorso. Una sconfitta che l’allenatore rossonero Gattuso commenta così: "Siamo partiti bene, per 25 minuti abbiamo fatto una buona prestazione, creato tanto, ma alla prima difficoltà abbiamo preso gol. La seconda rete del Verona ci ha tagliato le gambe, sicuramente il risultato è bugiardo. E' una sconfitta che brucia, chiediamo scusa e guardiamo avanti, questa squadra non riesce a reagire. Isolare la squadra dalle difficoltà extra campo? Pensiamo solo al campo, al resto ci pensano Mirabelli e Fassone: è facile adesso andare alla ricerca di alibi, a livello economico non credo che ai giocatori manca nulla. Pensiamo a fare esprimere la squadra al meglio: giochiamo benino, ma siamo fragili", le parole dell'allenatore del Milan a Sky Sport.

 

"Io non sono Padre Pio che fa i miracoli"

"Non basta solo il carattere, sto facendo di tutto: io non sono un Santo, non sono Padre Pio che fa i miracoli. I ragazzi mi danno grandissima disponibilità. Se vuoi migliorare a livello fisico c'è un percorso da seguire non bastano 2/3 giorni, la cosa che mi preoccupa di più è l'aspetto mentale. Abbiamo perso 3-0 ma davamo la sensazione che potevamo fare gol da un momento all'altro nei primi 25 minuti, poi la partita è cambiata", ha proseguito Gattuso. "Problemi? Se non ci fossero stati problemi non avrei avuto questa possibilità. Bisogna lavorare su tanti aspetti, devo riuscire a dare convinzione a questi ragazzi. Quanto vale questa squadra? Se prendiamo i singoli giocatori la squadra vale molti più punti, ma bisogna farli giocare insieme e farli rendere al massimo, in questo momento le chiacchiere stanno a zero, bisogna assumersi le responsabilità e lavorare duramente. Cosa non ha funzionato? Bisogna giocare bene in attacco e bisogna saper difendere, non dare campo all'avversario. Oggi abbiamo fatto bene in fase di possesso palla ma abbiamo dato tantissimo campo, la partita l'abbiamo persa sotto questo aspetto qua", ha concluso Gattuso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche