Di Francesco: "Approccio sbagliato, assolvo Schick. Abbiamo bisogno di positività"

Serie A

Così l'allenatore giallorosso su Sky Sport: "Salvo gli ultimi 25' da alto livello, dobbiamo migliorare nella consapevolezza dei nostri mezzi. L'errore di Schick? Peccato, ma abbiamo bisogno di posititivà e non del contrario"

Niente fare, la Roma perde ancora contro la Juve. E nuovamente all'Allianz Stadium: otto su otto in altrettanti incontri di fila per i giallorossi, per un dominio bianconero che dura ormai da cinque anni. Decide Benatia nel primo tempo, uno dei tre grandi ex della partita. Nel finale, Schick ha la palla del pareggio al 90esimo ma tira addosso a Szczesny. Roma sconfitta, i bianconeri salgono a 44 punti e si portano a -1 dal Napoli. Così Di Francesco su Sky Sport. 

"Noi poco cinici e cattivi"

"La squadra nell'interpretazione iniziale non mi è piaciuta, potevamo fare molto meglio. Abbiamo lavorato molto ma la squadra ha dimostrato di poter creare tante situazioni, potevamo andare a coprire le tante situazioni che hanno creato. Noi poco cinici e cattivi, la Juve concede poco a tutti e si sa, l'Inter ha fatto mezzo tiro in porta quand'è venuto qui, noi abbiamo creato tanto. Ma non parlo di sfortuna eh, non è questo. Non dobbiamo uscire ridimensionati, possiamo giocare con squadre così. Loro hanno il lusso di tener fuori Dybala, ad esempio. Schick? Abbiamo bisogno di positività, non negatività, gli errori vanno migliorati. Guardo al calcio d'angolo da cui abbiamo preso gol. Sono altri gli errori da valutare, lo ripeto. Cosa ho pensato sul gol? Peccato, ma penso positivo. Miglioriamo in consapevolezza". 

"Salvo i 25' finali, si può fare risultato all'Allianz"

"La Juve ha fatto meglio di noi, ma se non ci fossimo stati non avremmo fatto quei 25' ad alto livello. Devo convincere i ragazzi che si può fare risultato, che possono farcela". E ancora, sul gol: "Sono venuti a saltare in 6 uomini, finora non avevamo mai preso gol così. I miei difensori sono stati molto ingenui in quella situazione, sono stati leggeri diciamo". Su Nainggolan: "Chiedo molto ai miei centrocampisti di andare dentro l'area, è un invito che devo fare ancora di più, sia a lui che a Strootman. L'anno scorso era abituato a calciare da fuori ed era abituato a metterla sotto l'incrocio, questa stagione capita un po' meno". Pjanic migliore in campo: "Siamo sempre arrivati in ritardo sulle pressioni, l'avevamo preparata diversamente. A volte prepari le partite in un modo e poi vengono in un altro, è il calcio".

Nainggolan: "C'è rammarico, abbiamo fatto poco"

Così Nainggolan, sempre su Sky Sport: "Giocare qui è difficile. Sono venuti a pressarci alti. Noi dovevamo fare lo stesso ma poi il match si è messo in difficoltà nel primo tempo. Nella ripresa siamo andati meglio, ma è difficile vincere se non sfrutti le occasioni". Su Pjanic, uno dei migliori in campo: "Quando la palla stava sul lato opposto dovevo andare io in pressing ma c’era sempre Matuidi: ho pensato di occuparmi di quello alle spalle. A volte bisogna pensare più a coprire. Penso che il pressing non sia stato fatto bene, il merito è anche dell’avversario. Quanto manca per fare bene? Se avessimo pareggiato con El Shaarawy ora staremmo parlando di altro: la Juve ha fatto una bella partita, noi abbiamo fatto meno rispetto a quanto avremmo dovuto. Le occasioni le abbiamo avute ma non le abbiamo sfruttare. C’è rammarico - continua Nainggolan - Abbiamo spinto di meno, loro in casa lasciano i giocatori alti larghi e c’è sempre preoccupazione. Nel campo avevo la sensazione di arrivare in ritardo".

Monchi: "Mercato? Contenti così"

Il commento del ds Monchi su Sky Sport: "Credo che la partita ha avuto due momenti: il primo tempo loro hanno giocato meglio ma nella ripresa siamo migliorati e abbiamo capito che potevamo fare bene. Negli ultimi 25’ ho visto una Roma fortissima". Strootman e Dzeko non stanno attraversando un bel momento, il pensiero di Monchi: "La stagione è lunga, è difficile per tutti i giocatori essere agli stessi livelli. Sono convinto che tutti troveranno il momento migliore al più presto.". Sul mercato: "Per adesso no. Se sia il caso di far riposare Dzeko? Siamo contento con i giocatori che abbiamo, le soluzioni per il futuro sono dentro Trigoria, dobbiamo continuare. Il mister gestisce perfettamente la squadra: sa lui cosa fare”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche