Sampdoria, Giampaolo: "Sono deluso. Non basta essere grandi con le grandi"

Serie A

Terza sconfitta nelle ultime quattro partite per i blucerchiati, che cadono sul campo del Benevento dopo essere anche passati in vantaggio. Tutta la delusione di Giampaolo al termine del match: "Non c'è cosa peggiore che deludere chi crede in te. E oggi l'abbiamo fatto verso i tifosi, non dovevamo perdere questa partita"

SERIE A, TUTTI I GOL DELLA 20^ GIORNATA

Terza sconfitta in quattro partite, un'"allergia" contro le piccole che preoccupa Marco Giampaolo. La Sampdoria cade a Benevento e non sfrutta i mezzi passi falsi di Fiorentina e Udinese per allungare al sesto posto. Tutta la delusione dell'allenatore al termine del match: "Dobbiamo essere all'altezza della posizione che abbiamo in clasifica, soprattutto mentalmente. Perché competere con le altre squadre porta a un consumo d'energia. Aspettative troppo alte? Forse ci pesano, sì. Anche se sono il primo a incitare i miei ragazzi e a voler restare in questa posizione il più a lungo possibile. Dobbiamo essere più leggeri e rivedere qualcosa sul piano mentale". Sulla partita di oggi Giampaolo dichiara: "Non abbiamo giocato un secondo tempo all'altezza, dopo aver iniziato bene abbiamo fatto vedere limiti di personalità e troppi errori. Forse stiamo giocando ad un gioco più grande di noi, ma non dobbiamo rassegnarci. Solo migliorarci".

"Noi grandi con le grandi: non basta"

"Essere grandi con le grandi non basta - prosegue Giampaolo - non siamo ancora all'altezza quando il coltello dalla parte del manico lo abbiamo noi. La classifica dobbiamo saperla sopportare, essere all'altezza mentale, perché dà delle responsabilità. Forse dopo aver alzato l'aticella abbiamo perso quella leggerezza che avevamo nella prima parte. La delusione oggi è tanta, inutile nasconderlo, anche perché adesso c'è la sosta e ci penseremo per due settimane a questa sconfitta. E poi non c’è cosa peggiore di deludere chi crede in te. E oggi lo abbiamo fatto, nei confronti dei nostri tifosi venuti fino a qui. Non dovevamo perdere questa partita. Dobbiamo far scattare la molla nelle prossime partite. Il mercato? Valuta il club, io sono soddisfatto dei miei calciatori e del gruppo che ho".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.