Giudice Sportivo: cori contro Koulibaly, chiusa con la condizionale curva Atalanta. Quattro gli squalificati

Serie A

Un turno di stop per la curva dell’Atalanta a causa dei cori razzisti nei confronti di Kalidou Koulibaly in occasione della sfida dell’ultimo turno tra i nerazzurri e il Napoli: questa la decisione del Giudice Sportivo, che ha sospeso la sanzione per un anno con la condizionale. Quattro gli squalificati: Barella, Rodriguez, Zuculini e Pavoletti, tutti fermati per una giornata. Sanzionato per simulazione Cancelo

Ventunesima giornata di Serie A in archivio, dopo l’ultimo posticipo dell’Allianz Arena tra Juventus e Cagliari terminato con la vittoria dei bianconeri prosegue la lotta in testa alla classifica tra gli uomini di Allegri e il Napoli di Sarri. Come di consueto sono arrivate anche le decisioni del Giudice Sportivo: la nota più rilevante arriva per l’Atalanta, la cui 'Curva Nord Pisani' è stata punita con un turno di stop (sanzione sospesa con la condizionale) a causa dei cori razzisti nei confronti di Kalidou Koulibaly.

Il comunicato

A rendere nota la sanzione nei confronti della Curva nerazzurra è stata la Lega Calcio attraverso questo comunicato ufficiale: "Il Giudice sportivo, letta la relazione dei collaboratori della Procura federale nella quale, tra l’altro, si riferisce che i sostenitori della società Atalanta, assiepati nel settore “Curva Nord Pisani” si rendevano responsabili, al 20° minuto del secondo tempo, nel numero di circa 4.000 (rispetto ai 8.068 occupanti), ed al termine della gara, nel numero dei circa 300 ancora presenti, di cori espressione di discriminazione razziale nei confronti del calciatore del Napoli Koulibaly; considerato che i cori venivano percepiti da tutti e tre i collaboratori della Procura, posizionati anche in parti dell’impianto distanti dal Settore sopradetto; considerato che in base alla relazione suddetta emergono comportamenti rilevanti per dimensione e percezione reale, a norma dell’art. 11, n. 3, CGS, ai fini della punibilità degli stessi; considerato che sussistono le condizioni per la concessione del beneficio di cui all’art. 16, n. 2bis, CGS; delibera di sanzionare la Soc. Atalanta con l’obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Curva Nord Pisani” privo di spettatori, disponendo che l’esecuzione di tale sanzione sia sospesa per un periodo di un anno con l’avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella inflitta per la nuova violazione".

Calciatori, un turno di stop per quattro. Sanzione per Cancelo

Per quanto riguarda i calciatori, invece, sono quattro gli squalificati, tutti per un turno. Perde due pedine importanti il Cagliari, che in vista della prossima sfida contro il Crotone dovrà fare a meno di Nicolò Barella e Leonardo Pavoletti. Fermato anche Ricardo Rodriguez del Milan, che proprio nel match contro i rossoblu era stato espulso per doppia ammonizione, mentre è andata bene a Bruno Zuculini dell’Hellas Verona, autore di un brutto fallo nei confronti di Benali nella sconfitta interna contro il Crotone. Nessuna squalifica ma una sanzione di 2000 euro, invece, per Joao Cancelo, reo di aver simulato nella gara tra Inter e Roma.

L’elenco degli squalificati

Nello stesso comunicato ufficiale numero 143 la Lega Calcio ha reso note le motivazioni che hanno portato alle squalifiche dei calciatori summenzionati.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
BARELLA
Nicolo (Cagliari): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.
RODRIGUEZ ARAYA Ricardo Ivan (Milan): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario.
ZUCULINI Bruno (Hellas Verona): per essersi reso responsabile di un fallo grave di giuoco.
PAVOLETTI Leonardo (Cagliari): per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato (Quinta sanzione).

AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 2.000,00 (SECONDA SANZIONE)
CAVACO CANCELO Joao Pedro (Internazionale): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria.

Società: multe per Inter, Bologna e Verona

Infine sono arrivate anche le sanzioni per le società. L’Inter sarà costretta a pagare una multa di 3500 euro per aver ritardato di circa tre minuti l’inizio del primo tempo della gara contro la Roma, mentre Bologna ed Hellas Verona sono state punite con 2000 euro di ammenda a causa del lancio di fumogeni e bengala nel terreno di gioco da parte dei loro sostenitori.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.