Juventus, Allegri: "Bisogna migliorare, così non va bene. Buffon? Lasciamolo riflettere"

Serie A
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (getty)

L'allenatore bianconero dopo il 2-0 del Bentegodi: "Bisogna fare di più, possiamo migliorare ancora in tanti aspetti. Ma l'importante era vincere: tre punti che fanno classifica. Buffon? Martedì giocherà titolare, resta unico al mondo"

BUFFON COMPIE 40 ANNI: LO SPECIALE

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICA

La Juventus torna prima, almeno per una notta. In attesa di capire cosa farà domenica il Napoli, i bianconeri balzano in vetta alla Serie A grazie al 2-0 rifilato al Chievo Verona. Una sfida tutt’altro che semplice, però, al Bentegodi per la squadra di Massimiliano Allegri, capace di andare in vantaggio solo in situazione di 11 contro 9 (espulsi Bastien e Cacciatore) e poi di raddoppia nel finale con Higuain, in gol dopo quasi sette partite a secco. Così l’allenatore toscano a fine gara: "Bisognava velocizzare il gioco e accelerare per colpire a rete - ha detto Allegri - La trasmissione della palla è stata spesso enta, poche volte abbiamo saltato l'uomo. Non sempre l'abbiamo fatto bene. L'importante è chero era vincere e l'abbiamo fatto: sono tre punti ottimi per la classifica. Allunghiamo su quelle squadre dietro e ci teniamo in scia al Napoli".

"Bisogna far meglio. Buffon? Martedì sarà titolare"

Parlando poi Bernardeschi, entrato nel secondo tempo nei momenti di massima pressione offensiva bianconera: "Avevo già deciso di tenerlo in panchina per avere un cambio - ha continuato Allegri - Nel primo tempo siamo stati poco aggressivi, dovevamo essere più veloci. Dopo le due espulsioni la gara è stata più semplice, ma non era comunque facile sbloccarla. Bisogna far meglio, c'è poco da fare. Troppe volte ci siamo fatti anticipare, dobbiamo migliorare su questo. E poi dobbiamo crescere sotto l'aspetto del ritmo e nella qualità del gioco. Non possiamo sempre andare a 100, ma nemmeno a 40 all'ora". Infine una battuta su Buffon, arrivato alla soglia dei 40 anni: "Sta facendo delle riflessioni sul futuro, vedremo. Lui non ha bisogno di consigli e martedì giocherà titolare: è il nostro portiere. Lui è importante per la Juventus, Buffon è unico al mondo per quello che ha fatto e quello che sta facendo", ha concluso Allegri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.