Chievo-Juventus 0-2, Khedira e Higuain decidono in 11 contro 9: Napoli superato. Gol e highlights

Serie A

La Juventus vince 2-0 contro il Chievo grazie ai gol di Khedira e Higuain nel secondo tempo, dopo le espulsioni di Bastien e Cacciatore. Napoli momentaneamente superato in testa alla classifica

BUFFON COMPIE 40 ANNI: LO SPECIALE

CHIEVO-JUVENTUS, LE PAGELLE

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA CRONACA DI CHIEVO-JUVENTUS

SERIE A, CLASSIFICA E RISULTATI

Chievo-Juventus 0-2

67' Khedira (J), 88' Higuain (J)

Chievo (3-5-1-1): Sorrentino; Bani, Dainelli, Tomovic (53' Gamberini), Jaroszynski; Cacciatore, Bastien, Radovanovic, Hetemaj, Jaroszynski; Birsa (78' Meggiorini); Pucciarelli (46' Depaoli). All.Maran
Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Asamoah (72' Lichtsteiner); Khedira, Pjanic, Sturaro (53' Bernardeschi); Douglas Costa, Higuain (89' Betancur), Mandzukic. All.Allegri

Espulsi: Bastien, Cacciatore

Ammoniti: Asamoah, Higuain

La Juventus batte 2-0 il Chievo e si porta momentaneamente in testa alla classifica, in attesa della sfida del Napoli contro il Bologna. Decidono i gol nel secondo tempo di Khedira e Higuain, con i bianconeri in doppia superiorità numerica per le espulsioni di Bastien e Cacciatore.

Le scelte di Maran e Allegri

Nella Juventus Allegri sceglie Sturaro a centrocampo al posto di Matuidi, non al meglio della condizione. De Sciglio preferito a Lichtsteiner come esterno basso di destra. In attacco Douglas Costa, Higuain e Mandzukic con Bernardeschi che parte dalla panchina. Maran passa dalla difesa a quattro a una linea a cinque con Cacciatore e Jaroszynski sugli esterni. Attacco leggero con Birsa a supporto di Pucciarelli.

Primo tempo, poche emozioni e la follia di Bastien

La Juventus parte forte nei primi minuti di gioco con Asamoah che al 2' servito da Mandzukic crossa dalla sinistra e conquista il primo calcio d'angolo della partita. Al 10' Douglas Costa prova la conclusione da fuori area con il sinistro, ma il pallone termina alto sopra la traversa. Un minuto più tardo Khedira al cross dalla destra, il pallone supera Higuain ma non Mandzukic che però non se lo aspetta e manda sul fondo con un controllo sbagliato. Poi due occsasioni per Pjanic che al 20' ci prova dalla lunga distanza di destro e poi nove minuti più tardi spreca una punizione da ottima posizione colpendo la barriera. Partita con poche emozioni e ritmo lento: ai bianconeri manca il movimento senza palla e il Chievo non fatica a tenere lo 0-0 fino alla follia di Bastien dopo 37 minuti di gioco. Il centrocampista belga trattiene per la maglia Asamoah e riceve da Maresca il secondo cartellino giallo due minuto dopo aver ricevuto la prima sanzione per un'entrata scomposta e pericolosa ai danni sempre dell'esterno della Juventus. Ma i bianconeri non riescono a sfondare il muro della squadra di casa. L'ultimo brivido per Sorrentino è un destro da fuori area di Khedira, che il portiere blocca agevolmente.

 

 

Secondo tempo, Chievo in 9 e la Juve si impone

Maran si copre con l'ingresso di Depaoli al posto di Pucciarelli dal primo minuto del secondo tempo. Poi l'allenatore del Chievo al 53' è costretto a effettuare un secondo cambio con l'ingresso di Gamberini al posto di Tomovic, vittima di un problema muscolare. Nello stesso momento Allegri inserisce Bernardeschi al posto di Sturaro, per dare più imprevedibilità alla manovra offensiva dei bianconeri. Un minuto dopo Douglas Costa mette dentro dalla sinistra per Mandzukic che conclude di sinistro sul primo palo: Sorrentino la blocca in due tempi. Al 60' il Chievo riesce a ripartire con Jaroszynski che ruba palla a Bernardeschi, riparte in velocità e crossa per Cacciatore che colpisce di testa senza creare problemi a Szczesny. Il difensore del Chievo resta a terra nell'area juventina, l'azione prosegue e poi, quando il gioco si ferma per un angolo dalla parte opposta, l'arbitro chiama i soccorsi e invita il giocatore come da procedura a uscire dal terreno di gioco. Cacciatore però in segno di protesta va verso bordocampo facendo il gesto delle manette, in perfetto stile Mourinho. A quel punto arriva il cartellino rosso per il gesto offensivo nei confronti dell'arbitro e il Chievo resta in nove. Dopo sei minuti i bianconeri si portano in vantaggio con Bernardeschi che dalla destra arriva sul fondo e serve un pallone arretrato sul quale si fionda Khedira che con un destro sul primo palo batte Sorrentino. Assedio della Juventus nella metà campo del Chievo, che però ha una clamorosa occasione in contropiede al 78' con Birsa che trova bene in profondità Radovanovic, ma Szczesny è molto bravo a uscire dall'area e anticipare il centrocampista serbo. Maran prova la carta Meggiorini, che prende il posto di Birsa a 11 minuti dalla conclusione del match. All'88' torna al gol Higuain, a secco da sette giornate: l'argentino riceve un cross dalla sinistra di Douglas Costa e di testa batte Sorrentino. La Juve per una notte torna in testa alla classifica con due punti di vantaggio sul Napoli, che però può provare il controsorpasso domenica pomeriggio conquistando i tre punti contro il Bologna al San Paolo. Solamente due punti per il Chievo nelle ultime otto giornate di campionato con la squadra di Maran che resta ferma a quota 22, con la possibilità di un pericoloso avvicinamento delle squadre in zona retrocessione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.